Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Roma, ritrovati i bambini spariti, erano al mare con un amico e stanno bene. Finisce l'angoscia per i genitori residenti a Zagarolo e Frosionone

I due gemellini di sei anni Alexander e Sebastian, insieme agli altri due ragazzini, sono stati rintracciati nella Capitale con il trentenne romeno, amico di famiglia, e il fratello di lui. L'allarme era scattato all'ora di pranzo a Ponte Mammolo...

I due gemellini di sei anni Alexander e Sebastian, insieme agli altri due ragazzini, sono stati rintracciati nella Capitale con il trentenne romeno, amico di famiglia, e il fratello di lui. L'allarme era scattato all'ora di pranzo a Ponte Mammolo. I genitori ne avevano denunciato la scomparsa. I carabinieri di San Basilio: "I piccoli erano un po' frastornati, ma stanno bene". In caserma l'abbraccio con i genitori.

Stanno bene, pare fossero andati veramente al mare con il conoscente della famiglia che stavamo cercando". E' quanto riferiscono i carabinieri di San Basilio che hanno ritrovato i due gemellini di sei anni Alexander e Sebastian, insieme ad altri due ragazzini, che erano stati affidati all'uomo e dei quali era stata denunciata la scomparsa. "Li abbiamo ritrovati poco distante da casa del trentenne e del fratello - riferiscono i carabinieri di San Basilio - stavano tornando. Hanno già abbracciato i genitori. Erano un po' spaventati da tutto il trambusto, ma stanno bene". I carabinieri hanno ascoltato il trentenne romeno che era stato bloccato insieme al fratello, mentre tornava a casa con i piccoli. L'allarme era scattato poco dopo le 13.30 a Ponte Mammolo. I due gemelli erano stati visti giocare nel cortile con il trentenne romeno Costantin, un conoscente della famiglia con problemi psichici, poi erano spariti. Con l'uomo c'erano anche altri due ragazzini che gli erano stati affidati da un'altra connazionale. Da lì era cominciata la ricerca. Si era pensato al peggio. L'uomo non si trovava e aveva lasciato a casa il cellulare. La moglie Ana, badante, accusa un malore per la scomparsa dei figli, poi raggiunge il marito nella caserma di San Basilio. La coppia abita a Zagarolo, in provincia di Roma, e ha altri 5 figli più grandi che non vivono più con loro, alcuni sposati. Tutto é accaduto all'esterno della chiesa ortodossa dei Santissimi Martiri di Roma, un edificio di metallo e poca muratura alla fine di vicolo di Ponte Mammolo. Una stradina sterrata che parte da via Tiburtina con una concessionaria d'auto (chiusa) e finisce nel nulla di una campagna sporca. Vicino al "tempio", che segue la tradizione più antica, alcuni tuguri con diverse famiglie romene e qualcuna italiana. Cani che gironzolano, spazzatura, ma non lontano la fermata della metro B. Una comunità che oggi ha visto un'intera periferia mobilitata prima nella caccia all'uomo, poi nel sollievo del ritrovamento. Costantin é un tipo strano, dicono alcuni, ma altri assicurano che non ha mai fatto del male a nessuno. "E' stato solo un malinteso - ha detto il padre dei due gemellini a Sky Tg24 -. Erano al mare con Costantin, lui non aveva il telefonino e ne è nata una incomprensione. Sono contento di riaverli con me".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, ritrovati i bambini spariti, erano al mare con un amico e stanno bene. Finisce l'angoscia per i genitori residenti a Zagarolo e Frosionone

FrosinoneToday è in caricamento