menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rivolta anti immigrati a Tor Sapienza

Rivolta anti immigrati a Tor Sapienza

Roma, rivolta anti immigrati a Tor Sapienza: scontri nella notte (FOTO)

Scontri nella notte a Roma, in zona Tor Sapienza. Il quartiere è stato messo a soqquadro da alcuni manifestanti. Nel quartiere periferico, c’è stato un lancio di sassi contro un centro accoglienza per immigrati. Cassonetti dati alle fiamme e bombe...

Scontri nella notte a Roma, in zona Tor Sapienza. Il quartiere è stato messo a soqquadro da alcuni manifestanti. Nel quartiere periferico, c'è stato un lancio di sassi contro un centro accoglienza per immigrati. Cassonetti dati alle fiamme e bombe: questi alcuni dei disagi provocati dagli scontri.

Una cinquantina di persone hanno tentato ieri di assaltare il centro. Negli scontri, hanno tirato bombe carta contro le forze dell'ordine, rimaste a presidio della struttura. La rivolta è avvenuta in viale Giorgio Morandi. Qui, sono stati incendiati cassonetti e automobili. A manifestare, contrariamente a quanto si possa pensare, non c'era soltanto gente di Destra, ma anche di Sinistra: tutti uniti contro gli immigrati della zona, che - a loro dire - sarebbero tra le principali cause del degrado del quartiere di Tor Sapienza. Alcuni testimoni raccontano di una reazione da parte degli ospiti del centro accoglienza. Hanno risposto lanciando oggetti dalle finestre. Sono state necessarie le cariche per disperdere i manifestanti. Due i feriti lievi, tra cui un poliziotto. La tensione era rimasta alta per tutto il giorno nel quartiere della periferia Est di Roma. Prima della rivolta, ieri pomeriggio, i residenti sono tornati in strada per una riunione pubblica in cui erano invitati anche i rappresentanti del V Municipio. Più di quattrocento i partecipanti. Giorni fa, una ragazza è stata molestata nel parco in pieno pomeriggio. E questo sarebbe solo l'ultimo degli episodi che vede protagonisti gli immigrati residenti nella zona. Ciò ha fatto salire la tensione, che è sfociata nella protesta di stanotte in cui 150 persone sono scese in strada. La situazione è presto degenerata. E' stata disposta una vigilanza fissa all'esterno della struttura. Gli episodi che più hanno irritato i residenti riguardano furti di automobili, in appartamenti e aggressioni. La protesta degli abitanti di Tor Sapienza non è la prima che si verifica a Roma negli ultimi mesi. A settembre era avvenuto a Corcolle, a causa delle continue aggressioni agli autisti Atac.

Ecco una nota di Francesco Aracri, senatore di Forza Italia.

"La sinistra capitolina sta tentando di bollare le insurrezioni di Tor Sapienza come 'battaglie fasciste' perpetrate da frange dell'estremismo politico. Questo dimostra plasticamente quanto la maggioranza capitolina sia totalmente disconnessa e lontana dalla realtà. Le proteste della gente, alle quali questa Giunta è riuscita a togliere perfino la dignità, era nell'aria da troppo tempo, una bomba ad orologeria destinata a scoppiare da un momento all'altro. Stupisce, infatti, la poca lungimiranza del Sindaco che, imperterrito, ha continuato a portare avanti esclusivamente le sue battaglie ideologiche. Luca Arioli, consigliere del V municipio di Roma, da diverso tempo invocava una maggiore attenzione alla periferia Est della Capitale, satura di centri d'accoglienza e di immigrazione clandestina, denunciando una situazione sociale tesa e sul punto di esplodere. Ma le sue segnalazioni sono rimaste lettera morta, nel silenzio assordante delle istituzioni".

Ultimi aggiornamenti:

Stando alla ricostruzione fornita dalle forze dell'ordine, erano circa 70/80 le persone coinvolte nel tentativo di assalto, molte delle quali armate di bastoni e oggetti contundenti. Ne è seguito un fitto lancio di oggetti contundenti e bombe carta nei confronti degli agenti e del centro stesso. I manifestanti hanno posizionato cassonetti al centro della carreggiata per impedire l'intervento dei rinforzi. È stata danneggiata un'auto di servizio dal lancio di sassi. Un agente del Reparto Mobile è stato colpito da una pietra. Ha subìto una grave lesione al braccio. In tutto, sono 14 gli agenti rimasti feriti. Anche un operatore di una troupe della Rai è rimasto ferito: è stato colpito alla testa da un sasso e medicato presso l'ospedale Sandro Pertini. Per lui, la prognosi è di 8 giorni. Di sotto alcune immagini che riportano le conseguenze degli sconti.

Francesco Crudo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento