menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
RobertoFiacco

RobertoFiacco

Roma, Roberto Fiacco (Movimento Catilinario); modificare la viabilità a San Giovanni è un errore, il quartiere ha necessità di interventi più importanti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Trovo piuttosto insensata l'idea di trasformare Via La Spezia e vie limitrofe in una zona pedonale chiusa al traffico. La zona di San Giovanni è senza dubbio una delle più trafficate dagli automobilisti, che possono...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

"Trovo piuttosto insensata l'idea di trasformare Via La Spezia e vie limitrofe in una zona pedonale chiusa al traffico. La zona di San Giovanni è senza dubbio una delle più trafficate dagli automobilisti, che possono contare sulla possibilità di usufruire di vie secondarie per evitare l'intasamento negli orari di punta". Questo il commento di Roberto Fiacco, presidente del Movimento Catilinario, in una nota.

"Non bisogna poi escludere le possibili ripercussioni nei confronti dei negozianti, già abbondantemente provati dal cantiere della Metro C che ha tolto loro visibilità per diverso tempo. Per non parlare di Viale Castrense, la cui chiusura comporterebbe disagi enormi per il raggiungimento della tangenziale".

"Si parla con leggerezza di un progetto che porterebbe numerosi cambiamenti nella viabilità, già ampiamente compromessa "dall'alba dei tempi". Si parla di inserire un percorso ciclabile, che risulterebbe alquanto inutile se concepito come quello di Via Nocera Umbra. Si parla di ampliare la fermata metropolitana di Largo Brindisi attraverso un'area verde, che risulterebbe vana se lasciata all'incuria, basti pensare allo stato in cui versano i nostri Parchi, dove spesso sono i cittadini di loro spontanea iniziativa a prendersene cura. Si parla, è questo il problema".

"Sulla carta - continua Fiacco - i progetti sono tutti promettenti, ma il quartiere avrebbe urgenza di ben altri interventi a cominciare dall'incremento del trasporto pubblico e alla risoluzione di altre problematiche improrogabili. Un esempio il mercato di Via Gino Capponi che doveva già aver trovato nuova dimora nel centro commerciale Happio, oppure la sistemazione del marciapiede di Via Furio Camillo per il quale mi batto da tempo. Il Municipio - conclude Fiacco - dovrebbe pensare in primo luogo al benessere dei suoi residenti nella quotidianità!"

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Frosinone usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento