Cronaca

Roma, scoperta base dello spaccio a gestione familiare, quattro arresti tra giovanissimi

Quattro persone sono state arrestate e altre 2 denunciate a piede libero, tutte con l’accusa di traffico illecito di sostanze stupefacenti, mentre in 12 sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droghe.

Quattro persone sono state arrestate e altre 2 denunciate a piede libero, tutte con l'accusa di traffico illecito di sostanze stupefacenti, mentre in 12 sono stati segnalati all'Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droghe.

E' il risultato di una specifica attività, finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio e del consumo di droghe soprattutto tra i giovani, condotta negli ultimi giorni dai Carabinieri della Stazione Roma Flaminia.

Durante l'operazione, i Carabinieri hanno sequestrato migliaia di dosi di shaboo, anfetamine, cocaina, MDMA, ketamina, hashish e marijuana.

Le attività sono scattate a seguito di alcuni servizi di osservazione e pedinamento di giovani, noti assuntori di stupefacenti, che hanno portato all'identificazione di 4 ragazzi minorenni e di 8 studenti, questi ultimi tutti di età inferiore ai 25 anni, segnalati all'Autorità Amministrativa dopo essere stati trovati in possesso di modiche quantità di droghe.

Individuati gli acquirenti, i militari sono riusciti a risalire, dapprima ai pusher (2 ragazzi minorenni che sono stati denunciati a piede libero dopo essere stati sorpresi a vendere dosi in zona Flaminio), poi ai fornitori dei piccoli spacciatori.

Si tratta di due ragazzi maggiorenni, fratello e sorella di 19 e 22 anni, che gestivano l'attività di spaccio direttamente dalla loro casa ubicata in zona corso Francia.

Durante la perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto sequestrato 953 dosi di marijuana, 65 dosi di MDMA, 37 dosi di anfetamine e 25 dosi di cocaina.

Il terzo a finire in manette è stato un loro "aiutante" 17enne trovato in possesso di 51 dosi di hashish e di 500 euro in contanti.

Nell'appartamento di uno studente fuorisede di 23 anni, poi, originario della provincia di Napoli e già conosciuto alle forze dell'ordine, i Carabinieri hanno rinvenuto un vero e proprio "supermarket" della droga.

Il giovane pusher era fornito di dosi di MDMA, ketamina, hashish e marijuana pronte per essere vendute.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, scoperta base dello spaccio a gestione familiare, quattro arresti tra giovanissimi

FrosinoneToday è in caricamento