menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
prostitute salaria

prostitute salaria

Roma, sulla Prenestina prima violenta e poi deruba una prostituta. Arrestato giovane libico

Il fatto è  accaduto lunedì  pomeriggio in via Prenestina. La vittima, che esercita attività di meretricio, quando ha visto arrivare la volante della Polizia di Stato, ha fatto un cenno agli agenti per fermarli. I poliziotti, in servizio presso il...

Il fatto è accaduto lunedì pomeriggio in via Prenestina. La vittima, che esercita attività di meretricio, quando ha visto arrivare la volante della Polizia di Stato, ha fatto un cenno agli agenti per fermarli. I poliziotti, in servizio presso il Reparto

Prevenzione Crimine, hanno così raccolto la denuncia della giovane che ha raccontato loro di essere stata appena violentata e rapinata da parte di un uomo probabilmente di origine araba, descritto come una persona alta e robusta.

Quest'ultimo, dopo essersi avvicinato alla ragazza le aveva chiesto di avere un rapporto sessuale con la stessa e, quando la giovane si è rifiutata perché a suo dire l'aveva visto "strano", l'uomo si era allontanato.

E' ritornato però dopo qualche minuto armato di coltello. Si è avvicinato alla ragazza, ha minacciato un cliente che era in sua compagnia facendolo allontanare e si è fatto consegnare dalla vittima il denaro che aveva nella borsetta, circa 30 euro.

Non contento l'ha costretta ad avere un rapporto sessuale completo con lui. I poliziotti, dopo le cure mediche hanno accompagnato la giovane negli uffici del Commissariato dove ha formalizzato la denuncia contro il suo aggressore.

Ieri sera gli agenti del Commissariato di zona nel transitare in via Prenestina hanno notato un soggetto corrispondente alle descrizioni fornite dalla ragazza e hanno così deciso di fermarlo per un controllo.

L'uomo è stato accompagnato negli uffici di Polizia dove gli agenti, durante gli accertamenti, hanno scoperto che la sera prima era stato fermato da una pattuglia della Polizia Stradale che lo aveva denunciato perché trovato in possesso di un coltello.

E.Z.O.A., libico di 31 anni, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e dovrà rispondere di violenza sessuale e rapina aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento