Cronaca

Roma, sulla via Aurelia furto in appartamento sventato dai carabinieri

Un furto in un appartamento all’Aurelio è stato sventato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro dopo una segnalazione fatta da un cittadino al 112, perché allarmato da alcuni rumori provenienti dall’esterno.

Un furto in un appartamento all'Aurelio è stato sventato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro dopo una segnalazione fatta da un cittadino al 112, perché allarmato da alcuni rumori provenienti dall'esterno.

Tre topi d'appartamento sono stati arrestati: si tratta di tre donne di 17, 19 e 25 anni appartenenti al campo nomadi di Via di Salone, già conosciute alle forze dell'ordine. I fatti si sono svolti nella serata di ieri in via Aurelia: le ladre stavano tentando di forzare la porta di un'abitazione di un condominio quando sono state sorprese dall'arrivo della "gazzella" dei Carabinieri e quindi bloccate e ammanettate. In loro possesso sono stati trovati attrezzi per lo scasso che sono stati sequestrati. Le due maggiorenni sono state accompagnate in caserma in attesa del rito per direttissima, la minorenne è stata accompagnata presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

VIGNA MURATA, RICERCATO IN TUTTA EUROPA PER VIOLENZA SESSUALE, RAPINA E VIOLAZIONE DI DOMICILIO.

Nei suoi confronti l'Autorità Giudiziaria romena aveva emesso un mandato di arresto europeo dopo essersi macchiato, in Patria, dei reati di violenza sessuale, rapina e violazione di domicilio.

L'uomo, un cittadino romeno di 46 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già conosciuto dalle forze dell'ordine, dopo alcuni mesi di latitanza, è stato individuato e arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola in via Gradi, zona Vigna Murata.

La pattuglia di militari, guidata dal Comandante della locale Stazione, ha notato il 46enne mentre si aggirava, in atteggiamento sospetto e guardingo, nei pressi di un parco pubblico.

Fatali, per lui, sono stati gli accertamenti eseguiti alla Banca Dati delle forze dell'ordine e il successivo riscontro ottenuto dalla comparazione delle sue impronte digitali che lo hanno inchiodato alle sue responsabilità e collegato al provvedimento di arresto emesso dall'Autorità Giudiziaria romena il 10 dicembre 2013. Dopo la notifica del provvedimento, il 46enne romeno è stato portato nel carcere di Regina Coeli.

"STELLA POLARE", RUBANO SU DUE AUTO IN SOSTA, POI LE INCENDIANO.

DUE MINORENNI ARRESTATI DAI CARABINIERI.

OSTIA - Sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato e incendio doloso i due 17enni, uno di origini polacche di 17 anni, già conosciuto alle forze dell'ordine, l'altro originario della provincia di Cagliari, ma residente a Roma, entrambi residenti ad Ostia, bloccati nella mattinata di ieri dai Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ostia.

I fatti si sono svolti nel parcheggio della stazione metropolitana "Stella Polare": i militari hanno notato una colonna di fumo e delle fiamme provenire da due auto in sosta di fronte alla stazione. Gli uomini dell'Arma si sono precipitati sul posto per delimitare la zona e allontanare eventuali passanti. Nello stesso frangente, i giovani sono stati notati mentre si stavano allontanando a gambe levate dalla zona. Intuito che potessero avere a che fare con l'incendio, i Carabinieri li hanno rincorsi e bloccati qualche metro più avanti.

I successivi accertamenti hanno fatto emergere che i due ragazzini non avevano solo "giocato" a fare i piromani: i militari, infatti, hanno accertato che prima di appiccare il fuoco agli interni delle utilitarie, ne avevano infranto i finestrini per rubare, dalla prima le casse dell'impianto stereo, dall'altra un navigatore satellitare lasciato nel vano portaoggetti.

Nonostante il tempestivo intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco, attivati dai Carabinieri, una delle auto, una Citroen Saxo, è andata completamente distrutta mentre la seconda, una Citroen C1, ha riportato danni all'abitacolo.

I minorenni sono stati arrestati e accompagnati al Centro di Prima Accoglienza "Virginia Agnelli" di Roma, in attesa delle decisioni dell'Autorità Giudiziaria.

fedcastello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, sulla via Aurelia furto in appartamento sventato dai carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento