Roma, terzo appuntamento per la petizione del marciapiede di Via Furio Camillo

Roma, 30 novembre – Sono state numerose le richieste da parte dei cittadini per la risoluzione delle problematiche relative al marciapiede di Via Furio Camillo, e altrettante le firme dei residenti ormai saturi da una situazione perennemente...

Movimento Catilinario - Marciapiede Furio Camillo

Roma, 30 novembre – Sono state numerose le richieste da parte dei cittadini per la risoluzione delle problematiche relative al marciapiede di Via Furio Camillo, e altrettante le firme dei residenti ormai saturi da una situazione perennemente rischiosa.

Per far fronte alle istanze degli abitanti, il Movimento Catilinario organizza nuovamente un banchetto per permettere a tutti coloro che non hanno potuto firmare in precedenza, di contribuire con il proprio sostegno.

La richiesta di fare un terzo appuntamento è per noi motivo di grande entusiasmo. Sono state molte le richieste dei residenti che non hanno potuto firmare in precedenza, ed è un segnale forte da parte dei cittadini che auspicano un cambiamento. Anche se ci saranno difficoltà, cercheremo di arrivare al nostro obiettivo, perché se ci uniamo partendo anche da una piccola problematica, potremo arrivare alla risoluzione di tante altre complicazioni che affliggono il nostro quartiere. L'unione fa la forza e auspichiamo che sempre più abitanti si uniscano per appianare i disagi della nostra città”. Con queste parole, Roberto Fiacco, presidente del Movimento, ha espresso il suo fervore in merito al successo della petizione.

L'appuntamento è dunque domani 1 dicembre, dalle 16 alle 18, presso il Bar di Via Furio Camillo 45.

Sabrina Spagnoli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento