Roma, trovati 2 Kg di droga in una baracca a San Basilio

Ancora una volta è stato determinante il fiuto del cane poliziotto che, abilmente indirizzato dal suo conduttore, ha portato al rinvenimento di oltre due chili di droga all’interno di una baracca nel quartiere di San Basilio.

droga

Ancora una volta è stato determinante il fiuto del cane poliziotto che, abilmente indirizzato dal suo conduttore, ha portato al rinvenimento di oltre due chili di droga all’interno di una baracca nel quartiere di San Basilio.

Ieri mattina infatti, è stato organizzato un servizio specifico volto al controllo di una zona del quartiere nota alle forze dell’ordine per essere una fiorente piazza di spaccio, tra via Corinaldo, via Mondolfo e via Montegiorgio. Gli investigatori avevano precedentemente individuato una serie di baracche abusive costruite intorno a quella zona, spesso usate come rimessaggio di moto e scooter, sulle quali avevano il sospetto che si celassero veri e propri laboratori per il confezionamento dello stupefacente. Così, quando gli agenti ieri mattina hanno condotto sul posto l’unità cinofila, in breve tempo il cane “Alek” ha individuato una baracca verso la quale ha subito mostrato un particolare interesse. A quel punto gli agenti hanno forzato la porta, formata da assi di legno e lamiere tenute insieme da un grosso lucchetto e hanno trovato quasi due kg di marijuana di cui una parte già suddivisa in 150 dosi e altra contenuta in tre grosse buste, oltre a 180 euro in contanti, un bilancino di precisione e numerose bustine di cellophane. Inoltre all’interno della baracca erano stati nascosti due scooter denunciati rubati, sui quali successivamente sono stati fatti accertamenti da parte della polizia scientifica al fine di rintracciare impronte digitali utili alle indagini sui responsabili. Il controllo è stato esteso anche ad una seconda baracca, attigua all’altra, nella quale è stato trovato numeroso materiale solitamente usato per il “taglio” ed il confezionamento delle dosi di cocaina, oltre ad un bilancino di precisione. Tutto lo stupefacente, così come il resto del materiale, è stato sequestrato a carico di ignoti, ma i poliziotti hanno dato avvio alle indagini per l’individuazione dei responsabili dei reati di spaccio e ricettazione.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento