Roma, ubriaco picchia la moglie minacciandola con un coltello. Arrestato 45enne moldavo

Era uscito di casa dicendo alla moglie che sarebbe andato a giocare alle slot machine. Rientrato a casa poco dopo completamente ubriaco, ha iniziato ad accusare la donna ed il figlio di 11 anni, del furto di alcune banconote poi con un coltello...

polizia-arresto-4

Era uscito di casa dicendo alla moglie che sarebbe andato a giocare alle slot machine.

Rientrato a casa poco dopo completamente ubriaco, ha iniziato ad accusare la donna ed il figlio di 11 anni, del furto di alcune banconote poi con un coltello da cucina tra le mani, ha iniziato a minacciarli.

Quindi, dalle parole è passato ai fatti. Dopo aver afferrato la donna al collo, ha iniziato a percuoterla sferrandole calci su tutto il corpo.

Quando gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti e del commissariato San Paolo sono arrivati in via dei Bichi, zona Gianicolense, per una segnalazione di lite, hanno trovato la vittima spaventata e in lacrime.

Ha raccontato loro quanto appena successo riferendo che tale situazione andava avanti ormai da anni e di non aver mai denunciato nulla per paura di ritorsioni da parte del marito.

L’uomo, identificato per P.I., moldavo di 45 anni, ha continuato ad avere un atteggiamento aggressivo e minaccioso anche nei confronti degli operatori e, una volta giunto negli uffici di Polizia, ha iniziato a colpirli con calci.

Uno degli agenti, ricorso poi alle cure mediche, ha riportato un trauma al ginocchio destro mentre la donna è stata medicata per contusioni al volto, al collo, alle braccia e alle gambe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, al termine degli accertamenti, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento