Roma, va a firmare in caserma dai carabinieri con la droga nascosta negli slip. arrestato 30enne del Gambia

 I Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un cittadino del Gambia, di 30 anni, già con diversi precedenti specifici, e sottoposto all’obbligo di firma, che ha avuto il coraggio di presentarsi in caserma con 12 dosi di...

CENTRO - La fascia elastica utilizzata per i furti (1)

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un cittadino del Gambia, di 30 anni, già con diversi precedenti specifici, e sottoposto all’obbligo di firma, che ha avuto il coraggio di presentarsi in caserma con 12 dosi di eroina in tasca.

Come era solito fare 3 volte a settimana, come imposto dall’A.G., a seguito di provvedimento del giudice, per un precedente arresto per spaccio, l’uomo si è recato dai Carabinieri ma la strana fretta mostrata nel voler firmare e andare via di corsa ha insospettito i militari che hanno voluto vederci chiaro.

Dopo averlo incalzato con diverse domande i Carabinieri hanno deciso di perquisirlo. A quel punto, ben nascosti negli slip, sono stati trovati 21 g di eroina, suddivisa in 12 dosi.

Il 30enne è stato nuovamente arrestato e trattenuto in caserma in attesa di essere condotto in Tribunale per essere sottoposto al rito direttissimo.

CENTRO STORICO – NASCONDEVANO BORSETTE DI LUSSO IN UNA FASCIA ELASTICA.

CARABINIERI ARRESTANO DUE DONNE STRANIERE.

Hanno architettato un ingegnoso stratagemma per rubare oggetti di lusso nelle prestigiose maison del centro storico della Capitale. Ma a rovinare la festa alle due ladre ci hanno pensato i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina che grazie alla segnalazione degli addetti alla sicurezza interna di un negozio nella omonima piazza, sono riusciti ad arrestarle. Sono due cittadine straniere, una cinese di 47anni e l’altra della Mongolia di 40 anni, entrambe senza fissa dimora e disoccupate.

Le due hanno tentato di rubare una borsetta del valore di circa 3.500 euro, che hanno nascosto all’interno di una fascia elastica, tipo un corpetto da donna, allacciato ai fianchi di una delle due, dopo aver staccato le placche antitaccheggio.

Lo strano atteggiamento delle due donne non è passato inosservato agli addetti alla sicurezza della griffe francese di piazza S. Lorenzo in Lucina, che dai monitor le stavano seguendo passo,passo nel negozio. Dopo il furto le due hanno tentato la fuga ma sono state bloccate dalla sicurezza e consegnate ai militari che erano stati chiamati poco prima.

A seguito della perquisizione personale i militari hanno rinvenuto la borsetta rubata, nascosta nella fascia elastica, riconsegnata al responsabile dell’esercizio commerciale mentre le donne sono state accompagnate in caserma e trattenute in attesa del rito direttissimo.

TERMINI – NEGOZIO DERUBATO DUE VOLTE IN MENO DI UN’ORA. CARABINIERI ARRESTANO I DUE LADRI.

In meno di un’ora hanno preso di mira lo stesso negozio, all’interno della Galleria Termini. Ma in entrambi gli episodi i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno arrestato i ladri, un 24enne di Cassino e un 21enne di Bologna, entrambi con precedenti.

Ieri pomeriggio, in servizio di controllo all’interno della stazione ferroviaria, i Carabinieri hanno sorpreso i due malviventi rubare la merce, dopo aver forzato le placche antitaccheggio.

Il 24enne è stato bloccato con capi di abbigliamento e poco dopo, il 21enne è stato fermato con prodotti di profumeria.

I Carabinieri hanno recuperato la refurtiva, riconsegnata al negozio e portato gli arrestati in caserma, dove sono stati trattenuti in attesa del rito direttissimo. Per loro l’accusa è di furto aggravato.

MARCONI – UBRIACO ALLA GUIDA DELLA SUA AUTO DANNEGGIA DIVERSI VEICOLI IN SOSTA E AGGREDISCE I CARABINIERI CHE LO FERMANO.

Dopo qualche drink di troppo, si è messo alla guida della sua auto e ha danneggiato diversi veicoli parcheggiati lungo la via. Fermato dai Carabinieri della Stazione di Roma Porta Portese, non ha esitato a minacciarli e aggredirli con calci e pugni.

In manette, con le accuse di resistenza, minaccia a Pubblico Ufficiale e danneggiamento, è finito un 34enne romano, già noto alle forze dell’ordine.

Transitando in via Antonino Lo Surdo, traversa di viale Guglielmo Marconi, a tarda sera, i Carabinieri hanno notato un’autovettura eseguire strane manovre, colpendo e danneggiando gli altri veicoli regolarmente in sosta, e sono intervenuti per identificare l’uomo alla guida.

Fermato e invitato a fornire i documenti, il 34enne, in evidente stato di ebbrezza, ha prima minacciato e poi, sceso dal veicolo, ha repentinamente aggredito i Carabinieri con calci e pugni, ma è stato subito bloccato e ammanettato.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

I Carabinieri sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale San Camillo per le lievi contusioni riportate, se la caveranno in pochi giorni.

SPACCIO NEI GIARDINETTI: 2 MINORENNI IN MANETTE

Infernetto, Carabinieri della Stazione Roma Casalpalocco, nel corso dei quotidiani controlli su strada e indirizzati anche ai luoghi di svago, tra cui i parchi pubblici, hanno sorpreso 4 minori nei giardinetti di via Liviabella, all’Infernetto. L’atteggiamento sospetto dei ragazzi ha indotto la pattuglia in transito a controllarli, trovando, nella disponibilità di due di essi, modeste quantità di hashish. Il conseguente approfondimento che ne è scaturito, con la perquisizione delle abitazioni di entrambi, due incensurati appena 16enni, ha consentito il rinvenimento di 30 grammi della stessa sostanza a casa di uno e di 40 grammi a casa dell’altro. Entrambi sono stati arrestati e accompagnati presso il Centro di prima Accoglienza Minori di Roma. Dopo la convalida dell’arresto, ai due, che avevano abbandonato la scuola, è stato imposto di riprenderne la frequenza, oltre al loro affidamento in prova ai servizi sociali.

OSTIENSE – IN DUE RAPINANO UN BAR, MA IN STRADA TRANSITA UNA PATTUGLIA DEI CARABINIERI CHE LI ARRESTA.

E’ stato sicuramente un colpo infelice, quello tentato nella serata di ieri da due cittadini albanesi di 32 e 34 anni in un bar di via Ostiense.

I malviventi, a volto scoperto e con in mano un coccio di bottiglia, sono entrati nell’attività commerciale dove hanno minacciato un dipendente per farsi consegnare l’incasso giornaliero.

La vittima, in preda al panico, ha alzato le mani senza opporre la benché minima resistenza.

Un colpo facile facile, avranno pensato i malviventi, ma proprio quando la rapina sembrava cosa fatta, sono arrivati I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma EUR, impiegata in uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio.

I militari hanno notato dall’esterno il ragazzo con le mani in alto e, intuendo quanto stava accadendo, hanno fatto irruzione nel bar riuscendo a bloccare i malfattori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestati con l’accusa di tentata rapina, i due cittadini albanesi sono stati trattenuti in caserma, in attesa dell’udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento