Roma- Velletri, preso il latitante romano Carlo Gentile ritenuto responsabile di due omicidi. A Frosinone ha rimediato l' ergastolo

Arrestato, ed estradato a tempo di record dai carabinieri in Kenia il 19 luglio scorso, e’ rientrato in italia con un volo proveniente da nairobi.

arresto-carabinieri-generica

Arrestato, ed estradato a tempo di record dai carabinieri in Kenia il 19 luglio scorso, e’ rientrato in italia con un volo proveniente da nairobi.

Un’estradizione a tempi di record quella che ha riguardato Carlo Gentile, il 51enne romano ricercato dal 2015 poiché ritenuto responsabile degli omicidi di Federico Di Meo, assassinato a Velletri il 24 settembre del 2013 e di Sesto Corvini, assassinato a Roma il 9 ottobre del 2013, scortato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma e da agenti dello S.C.I.P. della Direzione Centrale della Polizia Criminale, giunto all’aeroporto di Fiumicino con un volo proveniente da Nairobi.

Carlo Gentile è stato arrestato a Nairobi il 19 luglio scorso dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma con la collaborazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia (SCIP) - Interpol della Direzione Centrale Polizia Criminale e della locale polizia e dopo neanche una settimana, grazie alla rapidità con cui l’Autorità Giudiziaria del Kenya ha definito le pratiche per l’estradizione, è stato possibile riportarlo in Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l’omicidio di Federico Di Meo, lo scorso 12 luglio, Carlo Gentile è stato condannato all’ergastolo dalla Corte di Assise di Frosinone unitamente al mandante, Elvis Demce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con la macchina contro un guardrail lungo la Casilina, a perdere la vita è stato Danilo Riccio

  • Bimba azzannata alla testa da un cane, trasferita a Roma in elicottero

  • Troppa fretta di venire al mondo e Noemi nasce nel letto di mamma e papà

  • Noto scrittore muore stroncato da una crisi respiratoria

  • Torna il Coronavirus a San Cesareo

  • Segni, si accascia a terra durante una passeggiata e muore in pieno centro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento