Roma, Via Capuana  in tre romani rapinarono una donna in casa arrestati

Tre pregiudicati romani sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere perché ritenuti responsabili di una rapina, avvenuta lo scorso 21 marzo, in un’abitazione di via Capuana a Roma.

Tre pregiudicati romani sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere perché ritenuti responsabili di una rapina, avvenuta lo scorso 21 marzo, in un’abitazione di via Capuana a Roma.

A volto scoperto, dopo essere passati dall’attico condominiale, i tre sfondarono la porta della camera da letto e si introdussero nell’appartamento di una cittadina cinese di 28 anni. La donna, che forse non si aspettavano di trovare in casa, venne colpita e immobilizzata dai malviventi prima di portarle via 6000 Euro in contanti, un orologio ed altri oggetti di valore.

Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno consentito di raccogliere gravi indizi di responsabilità a carico dei tre con riconoscimento fotografico e attività tecniche.

Così, su richiesta della Procura della Repubblica, il Gip del Tribunale di Roma ha emesso un’ordinanza di custodia cautela in carcere che, questa mattina, i Carabinieri hanno eseguito arrestando e mandando a Regina Coeli i tre rapinatori.

ROMA - CONTROLLI ANTIDROGA DEI CARABINIERI. 13 PUSHER ARRESTATI, SEQUESTRATE CENTINAIA DI DOSI DI DROGA.

I Carabinieri di Roma, con l’ausilio di unità cinofile per la ricerca di sostanze stupefacenti, sono stati impegnati inun’operazione finalizzata al contrasto dello spaccio di droghe, soprattutto tra i giovani nelle zone del Pigneto, San Lorenzo e Trastevere. Il bilancio è di 13 pusher arrestati con centinaia di dosi sequestrate tra marijuana, hashish, eroina e cocaina.

I primi 3 arrestati sono un 24enne originario di Terracina, residente a Roma, già conosciuto alle forze dell’ordine, un romano di 36 e una romana di 35 anni, entrambi incensurati. I due uomini sono stati sorpresi dai Carabinieri del Nucleo Informativo del Comando Provinciale di Roma mentre si scambiavano 27 g di hashish in piazza Maresciallo Giardino mentre rientravano da una manifestazione sportiva. Nel corso delle perquisizioni presso le loro abitazioni i Carabinieri hanno rinvenuto ulteriori 427 g di marijuana e hashish. La ragazza, compagna di uno dei due, è accusata anche lei di detenzione.

Un cittadino del Gambia di 32 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato sorpreso dai Carabinieri della Stazione Roma Trastevere in via Ascoli Piceno con decine di dosi di hashish pronte per essere vendute.

Poco dopo, in via Macerata, i Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana hanno bloccato un cittadino del Mali di 21 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, trovato in possesso di 75 grammi di marijuana e 100 euro in contanti.

In via Perugia, un cittadino del Gambia di 21 anni è stato notato dagli stessi militari mentre stava cedendo alcune dosi di marijuana ad un “cliente” che è stato, a sua volta, segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore.

Nella stessa zona, poco dopo, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante hanno arrestato un cittadino del Mali ed uno della Guinea, rispettivamente di 19 e 20 anni, trovati in possesso di 25 grammi di marijuana.

In via Ascoli Piceno, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato un 23enne cittadino della Sierra Leone, con precedenti, sorpreso a cedere cinque grammi di marijuana ad un giovane acquirente che è stato segnalato.

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Roma Trastevere, in via Perugia, hanno arrestato un 21enne cittadino senegalese, trovato in possesso di 30 grammi di marijuana.

In via dei Sardi, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, hanno arrestato due cittadini albanesi di 23 e 25 anni, entrambi con precedenti, sorpresi a cedere una dose di marijuana ad un giovane acquirente che è stato segnalato. A seguito della perquisizioni i due pusher sono stati trovati in possesso di 20 grammi di droga.

L’ultimo arresto è stato eseguito in piazza dell’Immacolata dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo. Qui gli uomini dell’Arma hanno fermato un cittadino egiziano di 27 anni, nella Capitale senza fissa dimora, colto in flagranza mentre stava cedendo 10 grammi di hashish ad un acquirente che è stato segnalato.

I 13 spacciatori arrestati dai Carabinieri sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

VIA PONTINA – CARABINIERI ARRESTANO AUTOMOBILISTA CHE SI RIFIUTA DI SOTTOPORSI ALL’ETILOMETRO E FORNISCE FALSE GENERALITA’. GUIDAVA SENZA PATENTE PERCHE’ GLI ERA STATA SOSPESA NEL 2011.

La scorsa notte, sul Grande Raccordo Anulare all’altezza dell’uscita della Pontina, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno notato un’auto che viaggiava a forte velocità, zigzagando in modo pericoloso e gli hanno intimato l’alt. Dopo un breve inseguimento l’auto è stata costretta a fermarsi sulla corsia di emergenza.

Alla guida vi era un romano di 36 anni, già noto alle forze dell’ordine, che è stato arrestato con l’accusa di false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità e rifiuto dell’accertamento dello stato di ebrezza.

L’automobilista infatti, nel tentativo di sottrarsi al controllo, alla richiesta dei militari di fornire le proprie generalità, ha invece dichiarato dati falsi, rifiutandosi anche di sottoporsi al test dell’etilometro. A seguito di ulteriori accertamenti, i Carabinieri sono riusciti a stabilire l’esatta identità dell’uomo ed hanno scoperto che nei suoi confronti pendeva un provvedimento di sospensione della patente di guida emesso dalla Prefettura di Roma in data 12 agosto 2011, per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche, risultando anche già indagato anche per omicidio colposo a seguito di incidente stradale.

L’auto è stata sequestrata e affidata al deposito giudiziario mentre, il 36enne è stato condotto in caserma, e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Frosinone ancora una volta sotto i riflettori nazionali a livello enogastronomico: la Rai spiega il "metodo Dolcemascolo"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento