Cronaca

Roma, XV Mons. Brugnoni contro il Pres. Torquati; l’autorizzazione per i cassonetti esiste

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Di seguito le dichiarazioni di Mons. Nazareno Brugoni in replica alle frasie del Presidente Daniele Torquati da noi riportata in questo articolo.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Di seguito le dichiarazioni di Mons. Nazareno Brugoni in replica alle frasie del Presidente Daniele Torquati da noi riportata in questo articolo.

Vorrei rammentare al Presidente Torquati che l'Autorizzazione esiste eccome, concessa con DD N. 1053 del 29/07/2010, che lui ci ha fatto revocare dicendo che noi raccogliamo rifiuti e che gli abiti usati sono rifiuti, dimenticandosi che la Magistratura, ove siamo stati denunciati di tale raccolta (rifiuti) ci ha dato ragione, NON RINVIANDOCI A GIUDIZIO perché la NOTIZIA DI REATO E' INFONDATA. Ci sono anche normative comunitarie europee che affermano chiaramente che gli abiti donati alle Parrocchie NON SONO RIFIUTI. Sempre al Presidente Torquati chiediamo che fine ha fatto il documento in cui chiedevamo l'integrazione alla Concessione esistente e valida, per portare da 17 a 60 i nostri cassonetti, documento protocollato con n. CU/2010/41720 del 06/08/2010 ore 09:50:04, perché pare, che tale documento guarda caso sia sparito dagli archivi del Municipio.

Perché il Presidente Torquati si accanisce contro una Parrocchia ed invece lascia che sul suo territorio rimangano bellamente i cassonetti abusivi di AMA? Abusivi perché AMA può solo occuparsi dii rifiuti ma sui cassonetti che gestisce tramite cooperative e aziende varie, è in bella mostra NON RACCOGLIAMO RIFIUTI?. cioè, a noi dicono che non possiamo mettere i cassonetti perché non possiamo raccogliere rifiuti ma loro sui cassonetti mettono che non raccolgono rifiuti, voi come la chiamate questa cosa? NOI TRUFFA.

Le vittorie contro di noi, che va sbandierando, sono vittorie contro la povera gente? Presidente Torquati, venga a trovarci presso la nostra Parrocchia di Via Cassia 2101 e si renderà conto di dove vanno a finire gli abiti che ritiriamo? non certo ad ingrassare aziende compiacenti, AMA, dirigenti vari e chissà dove altro. E nel caso un domani, dovesse trovarsi in difficoltà economica, potrà usufruire anche lei della nostra opera, anche ritirando generi alimentari del Banco Alimentare (Cod 6813) o donati da buone persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, XV Mons. Brugnoni contro il Pres. Torquati; l’autorizzazione per i cassonetti esiste

FrosinoneToday è in caricamento