Sabato, 16 Ottobre 2021
Roma

Roma, a Tor Vergata botte da orbi tra cittadini nigeriani. A Piazza Fiume bloccati topi d’appartamento

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata e quelli della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento Lazio di Roma hanno arrestato, con l’accusa di rissa aggravata, resistenza, lesioni personali aggravate a Pubblico Ufficiale,

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata e quelli della Compagnia di Intervento Operativo dell'8° Reggimento Lazio di Roma hanno arrestato, con l'accusa di rissa aggravata, resistenza, lesioni personali aggravate a Pubblico Ufficiale, 5 cittadini nigeriani, di età compresa tra i 25 e 45 anni, tutti senza fissa dimora nullafacenti. La scorsa notte i militari sono intervenuti, a seguito di una segnalazione giunta al pronto intervento 112, in via Casilina all'incrocio con via di Tor Vergata, dove i 5, per futili motivi, si stavano picchiando colpendosi reciprocamente con calci e pugni. Mentre i militari cercavano con molte difficoltà di riportare la calma tra gli stranieri uno ha morso un militare al braccio. Dopo averli ammanettati tutti solo due sono stati accompagnati in ospedale per essere medicati assieme al militare morso al braccio. Successivamente sono stati portati in caserma dove attenderanno di essere ascoltati dall'Autorità Giudiziaria.

PIAZZA FIUME - BLOCCATI DAI CARABINIERI 4 TOPI D'APPARTAMENTO.

SEQUESTRATE DUE LASTRE DI PLASTICA E DUE PAIA DI GUANTI.

I Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina nel corso di alcuni servizi di controllo del centro storico, in abiti civili, hanno sorpreso 4 giovani, un 17enne, nato a Roma, senza fissa dimora, apolide, arrestato per tentato furto in concorso, e denunciato per il medesimo reato una 15enne e un 15enne, entrambi senza fissa dimora e apolidi, e identificato una 13enne, non imputabile, sorpresi mentre stavano per compiere un furto in un appartamento di via Aureliana. I 4, vecchie conoscenze dei militari, erano già stati intercettati nel centro storico e pedinati. Giunti in via Aureliana la 13enne e la 15enne si sono introdotte all'interno di uno stabile mentre gli altri due sono rimasti in strada a vigilare. Quando i militari sono intervenuti, dopo aver bloccato i due in strada, sono entrati nello stabile e hanno sorpreso le altre due mentre, mediante una lastra di plastica, stavano tentando di aprire la porta di ingresso di un appartamento, approfittando della momentanea assenza dei proprietari. A seguito della perquisizione personale i militari hanno rinvenuto e sequestrato due paia di guanti e due lastre di plastica. Successivamente su disposizione dell'Autorità Giudiziaria competente l'arrestato è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli, mentre gli altri minori, nell'impossibilità di contattare i genitori, sono stati accompagnati presso un centro di accoglienza di Roma in via di Torre Spaccata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Tor Vergata botte da orbi tra cittadini nigeriani. A Piazza Fiume bloccati topi d’appartamento

FrosinoneToday è in caricamento