19 marzo, San Giuseppe e festa del papà: la storia. Zeppole, la ricetta originale.

La Festa del papà ricorre il 19 Marzo in concomitanza con la Festa di San Giuseppe, che nella tradizione popolare oltre a proteggere i poveri, gli orfani e le ragazze nubili, in virtù della sua professione, è anche il protettore dei falegnami, che...

12016273_10209356242249005_1217036701_o

La Festa del papà ricorre il 19 Marzo in concomitanza con la Festa di San Giuseppe, che nella tradizione popolare oltre a proteggere i poveri, gli orfani e le ragazze nubili, in virtù della sua professione, è anche il protettore dei falegnami, che da sempre sono i principali promotori della sua festa. Pare che l'usanza ci pervenga dagli Stati Uniti e fu celebrata la prima volta intorno ai primi anni del 1900, quando una giovane donna decise di dedicare un giorno speciale a suo padre.

Agli inizi la festa del papà ricorreva nel mese di giugno, in corrispondenza del compleanno del Signor Smart alla quale fu dedicata, poi solamente quando giunse anche in Italia si decise che sarebbe stato più adatta festeggiarla il giorno della Festa di San Giuseppe. In principio nacque come festa nazionale, ma in seguito è stata abrogata anche se continua ad essere un'occasione per le famiglie, e soprattutto per i bambini, di festeggiare i loro amati padri. La festa del 19 marzo è caratterizzata inoltre da due tipiche manifestazioni, che si ritrovano un po' in tutte le regioni d'Italia: i falò e le zeppole. Poiché la celebrazione di San Giuseppe coincide con la fine dell'inverno, si è sovrapposta ai riti di purificazione agraria, effettuati nel passato pagano. In quest'occasione, infatti, si bruciano i residui del raccolto sui campi, ed enormi cataste di legna vengono accese ai margini delle piazze. Quando il fuoco sta per spegnersi, alcuni lo scavalcano con grandi salti, e le vecchiette, mentre filano, intonano inni per San Giuseppe. Questi riti sono accompagnati dalla preparazione delle zeppole, le famose frittelle, che pur variando nella ricetta da regione a regione, sono il piatto tipico di questa festa. Le zeppole di San Giuseppe, bignè ripieni di crema e guarniti con un'amarena sciroppata, sono il dolce tipico con cui si festeggia il 19 Marzo a San Giuseppe, la festa del papà. Scopriamo insieme la ricette: - Zeppole cotte in forno (ingredienti per circa 8 zeppole) Uova 4 Burro 80 g Acqua 200 ml Sale 1 pizzico Farina 00 120 gr Zucchero 1 cucchiaino Per la crema: pasticcera Latte 500 ml Farina o maizena 50 gr Uova 6 tuorli Zucchero 150 g Vaniglia 1 bacca (o 1 bustina di vanillina) Per guarnire: zucchero a velo q.b., Ciliegie candite o amarene sciroppate 8. - Zeppole fritte (ingredienti per circa 8 zeppole) Uova medie 3 Burro 70 g Zucchero 40 g Limoni la scorza grattugiata di 1 Acqua 250 ml Farina 00 150 gr Sale 2 g Per la crema pasticcera: uova 3 tuorli Farina o maizena 25 gr Vaniglia mezza bacca (o mezza bustina di vanillina), Zucchero 75 g, Latte 250 ml Per friggere e per guarnire: ciliegie candite (o amarene sciroppate), Olio di semi per friggere q.b.

Katia Piacentini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento