menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma scoperti gli autori di numerose truffe ai danni di commercianti del centro storico

Roma scoperti gli autori di numerose truffe ai danni di commercianti del centro storico I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese, a conclusione di una mirata attività d’indagine, hanno arrestato un 42enne cittadino italiano e denunciato a...

Roma scoperti gli autori di numerose truffe ai danni di commercianti del centro storico

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Farnese, a conclusione di una mirata attività d'indagine, hanno arrestato un 42enne cittadino italiano e denunciato a piede libero un 52enne romano, ritenuti autori di numerose truffe ai danni di commercianti del Centro Storico della Capitale.

I due si erano specializzati nell'impossessarsi della merce appena consegnata alle varie attività commerciali, raggirando dipendenti incaricati e proprietari, facendogli credere di dover ritirare la merce appena consegnata perché frutto di un errore.

A bordo di un furgone, i due seguivano i vari corrieri incaricati di recapitare plichi contenenti merce e non appena avveniva la consegna al negoziante entravano in azione.

Dopo essersi procurati il numero di telefono dell'attività dove era appena avvenuta la consegna, contattavano l'incaricato o il titolare e spacciandosi per un incaricato della società che aveva appena effettuato la consegna, lo avvisavano che c'era stato un errore nell'invio della merce appena consegnata e che sarebbe stata a breve ritirata.

I truffatori rassicuravano anche le vittime, riferendo che successivamente sarebbe stata consegnata loro la merce effettivamente ordinata.

Cosi poco dopo, i finti corrieri raggiungevano i vari punti vendita precedentemente contattati al telefono, prelevavano la merce ancora imballata per poi allontanarsi e di fatto portando a termine la truffa.

A seguito di numerose denunce presentate nell'ultimo mese, da parte di commercianti operanti in settori differenti tra loro (Farmaceutico, Ristorazione, Oggettistica), i Carabinieri hanno organizzato una serie di servizi mirati per cercare di sorprendere in flagranza i truffatori.

Ieri pomeriggio, i Carabinieri di una pattuglia della Stazione Roma Piazza Farnese hanno notato un furgone Fiat Ducato di colore bianco con alla guida un uomo che corrispondeva alla descrizione fornita dalle vittime e lo hanno seguito.

Il veicolo dopo aver effettuato numerosi transiti in zona, alla ricerca dell'obiettivo da "colpire" si è fermato nei pressi di un negozio di alimentari di via dei Banchi Vecchi e con il solito modus operandi, dopo aver preannunciato il ritiro della merce appena consegnata, è entrato nel negozio prelevando un bancale contenete varia merce.

Questa volta però ad attenderlo all'uscita, vi erano i Carabinieri che hanno bloccato ed arrestato il finto corriere, 42enne, mentre il complice 52enne è riuscito a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce.

L'attività d'indagine dei Carabinieri ha poi consentito di scoprire anche il magazzino in uso ai due truffatori dove veniva stoccata la merce rubata, all'interno del quale è stata rinvenuta una parte della refurtiva del valore complessivo di oltre 20 mila euro che è stata sequestrata, in attesa di essere riconsegnata ai legittimi proprietari.

Proseguono le indagini dei militari per individuare altri probabili complici.

ROMA - CARABINIERI ARRESTANO PUSHER TANZANIANO. CONDANNATO A SEI ANNI DI RECLUSIONE E AL PAGAMENTO DI 20.000 EURO DI MULTA

Condanna a 6 anni di reclusione e al pagamento di 20mila euro di multa. E' la sentenza emessa questa mattina a seguito del rito direttissimo dal giudice del Tribunale di Roma chiamato a valutare la posizione di un pusher arrestato martedì scorso dai Carabinieri della Stazione Roma La Storta.

L'uomo, un cittadino della Tanzania di 49 anni con precedenti specifici, è stato ammanettato a seguito di un meticoloso lavoro di osservazione e pedinamento svolto dai militari nei giorni scorsi, grazie al quale hanno potuto documentare i suoi continui spostamenti e gli incontri furtivi con alcuni giovani, noti assuntori di droghe della zona.

Al culmine dell'attività, i Carabinieri hanno fatto scattare il controllo, durante il quale il 49enne è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish.

Quando i militari hanno deciso di estendere le operazioni nella sua abitazione, l'uomo ha tentato di depistarli affermando di essere residente in zona Primavalle, ma gli appostamenti eseguiti dai Carabinieri hanno consentito di risalire a un'abitazione, ubicata in zona La Storta, da tempo presa in locazione dal pusher.

Nella casa sono stati recuperati un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento delle dosi, sostanze da "taglio" e 22 grammi di eroina da cui, come emerso dalle analisi di laboratorio eseguite sulla sostanza, avrebbe potuto ricavare 320 singole dosi.

Arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il cittadino della Tanzania è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo di stamani.

Lo spacciatore recidivo si trova, ora, nel carcere di Regina Coeli.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento