Venerdì, 25 Giugno 2021
Roma

Roma, alla Stazione Termini denunciate 52 persone

Irregolari, molestatori alle biglietterie che truffavano i viaggiatori fingendosi dipendenti trenitalia. sanzionati anche 13 venditori abusivi.

291015 POMEZIA - Albanese con fucile e munizioni senza matricola (1)

Irregolari, molestatori alle biglietterie che truffavano i viaggiatori fingendosi dipendenti trenitalia. sanzionati anche 13 venditori abusivi.

Il materiale sequestrato ai nomadi aTermini

Per tutta la giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini con la collaborazione dei Carabinieri della Compagnia Speciale di Roma, ed un rinforzo straordinario fornito dalle Stazioni di Roma Quirinale, Vittorio Veneto, Macao e del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno attuato un massiccio piano di controllo nell'area del principale scalo ferroviario della Capitale, denunciando a piede libero 52 persone con varie accuse, tra cui inosservanza del foglio di via obbligatorio, molestie, ricettazione, truffa, istigazione a delinquere e vendita ambulante di prodotti non alimentari senza autorizzazione.

Si tratta di 52 cittadini romeni, tutti residenti ad Aprilia, tutti di età compresa tra i 14 ed i 58 anni.

Per 31 di questi è scattata la denuncia per inosservanza del foglio di via obbligatorio dal Comune di Roma dopo essere stati rintracciati all'interno o nei pressi della stazione "Termini".

Altre 19 persone sono state accusate di molestie ai passeggeri in transito nello scalo ferroviario ai quali, nei pressi delle biglietterie automatiche e delle banchine, chiedevano insistentemente l'elemosina un'offerta per l'aiuto reso nei pressi delle biglietterie automatiche.

Due giovani di 14 e 15 anni sono stati denunciati per ricettazione, poiché trovati in possesso di vari vestiti con all'interno un portafogli contenente documenti intestati ad un italiano di origini molisane. La refurtiva è stata recuperata e sequestrata.

Tra le 52 persone fermate, 4 sono state anche denunciate per istigazione a delinquere e truffa, poiché hanno indotto dei minori a chiedere l'elemosina e per aver utilizzato delle tessere di plastica con il logo di "Trenitalia" allacciate al collo a mo' di badge, con lo scopo di ingannare i viaggiatori.

Infine, lungo le strade adiacenti alla Stazione Ferroviaria, i Carabinieri hanno sorpreso e sanzionato amministrativamente 13 persone, per la maggior parte cittadini del Bangladesh, di età compresa dai 18 ai 45 anni, per la vendita ambulante di prodotti non alimentari senza preventiva autorizzazione, tra cui ombrelli, impermeabili, borse da donna e 58 aste allungabili per autoscatto. Tutta la merce è stata sequestrata.

POMEZIA, CARABINIERI ARRESTANO STRANIERO CHE TRASPORTAVA IN UNA SACCA SPORTIVA UN FUCILE SEMIAUTOMATICO CARICO CON 24 COLPI E DEI GUANTI IN LATTICE.

Nel corso di controlli disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Roma, finalizzati al contrasto della circolazione di armi clandestine, anche alla luce dei recenti fatti di sangue avvenuti nella Capitale, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un cittadino albanese, di 31 anni, da tempo domiciliato nella periferia romana, già con diversi precedenti, per detenzione di armi clandestine e munizioni, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione.

Ieri pomeriggio, lo straniero è stato fermato da una pattuglia mentre stava camminando a passo spedito nel centro di Torvajanica. Controllato il contenuto della sacca sportiva che portava con se, i Carabinieri hanno rinvenuto all'interno un fucile semiautomatico, con calciolo pieghevole, cal. 30, 7,65x33mm, compreso di serbatoio con 24 colpi nonché, un paio di guanti in lattice per uso domestico.

Successivamente i militari hanno eseguito anche una perquisizione domiciliare presso l'abitazione dello straniero dove hanno rinvenuto e sequestrato diversi cellulari, su cui sono in corso accertamenti circa le ultime telefonate effettuate e sui vari numeri registrati all'interno della rubrica telefonica, per capire con chi fosse in contatto, e circa 10 g di hashish.

Dai primi accertamenti eseguiti dai Carabinieri sull'arma rinvenuta, non risulterebbe essere censita nelle banche dati delle FF.PP., poiché priva di matricola e di altre diciture identificative.

Le indagini mirano a capire a cosa dovesse servire l'arma, attese anche la modalità di trasporto e di conservazione in cui è stata rinvenuta.

Dopo l'arresto l'uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Velletri, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa dell'udienza.

TOR VERGATA, I CARABINIERI ARRESTANO DUE GIOVANI CHE TENTANO DI RAPINARE UN 15ENNE.

I Carabinieri della Stazione di Roma Tor Vergata insieme a quelli della Compagnia di Intervento Operativo dell' 8^ Reggimento Lazio, nella serata di ieri, in via Casilina, hanno arrestato in flagranza due giovani della zona - un italiano di 21 anni ed un 18enne romeno - che avevano tentato di rubare i soldi ad un 15 enne che si trovava in un parco giochi comunale.

A seguito delle indagini effettuate, i Carabinieri hanno scoperto che i due, da tempo, avevano preso di mira il minorenne, vessandolo quotidianamente con continue richieste e pretese di denaro, alle quali il giovane ragazzo ottemperava per evitare di essere picchiato, vista la prepotenza e la loro maggiore età.

Ieri pomeriggio, però, stanco di esser continuamente bersaglio dei due bulli, il minore era riuscito a divincolarsi e a scappare, rifugiandosi all'interno di un'abitazione, la cui proprietaria aveva poi subito chiamato i Carabinieri per denunciare l'accaduto. I militari immediatamente intervenuti, raccolta una rapina descrizione dei due, sono riusciti a rintracciarli e bloccarli alla fermata metro C di Grotte Celoni a bordo della quale stavano tentando di salire e dileguarsi.

I due dovranno adesso rispondere di tentata rapina in concorso perpetrata ai danni di un minore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, alla Stazione Termini denunciate 52 persone

FrosinoneToday è in caricamento