A Genazzano si formano i volontari del domani con la 4° edizione del campo scuola estivo di Protezione Civile

Sotto una cascata di fuochi di artificio si è conclusa a Genazzano la quarta edizione del campo scuola estivo di protezione civile. L’iniziativa, organizzata dalla locale associazione di volontariato con il fine

Genazzano protezione civile2

Sotto una cascata di fuochi di artificio si è conclusa a Genazzano la quarta edizione del campo scuola estivo di protezione civile. L’iniziativa, organizzata dalla locale associazione di volontariato con il fine

di favorire la diffusione della conoscenza della protezione civile e della consapevolezza dei rischi, ha visto per la prima volta l’importante riconoscimento del Dipartimento e dell’Agenzia Regionale di protezione civile nell’ambito del progetto nazionale “Anch’io sono la protezione civile” che individua negli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado il proprio target di riferimento per diffondere la conoscenza della tutela del patrimonio boschivo e naturalistico, contribuire alla prevenzione dei rischi naturali, favorire la conoscenza dei compiti del Servizio Nazionale e sensibilizzare i più giovani rispetto all’importanza dei piani di emergenza comunali.

I ragazzi partecipanti, all’incirca trenta dagli 11 ai 17 anni, hanno trascorso una settimana all’insegna della formazione, del divertimento e della condivisione, dormendo in tenda e consumando i pasti insieme con i volontari, alternando lezioni teoriche, visite guidate ed esercitazioni pratiche, anche grazie alla preziosa collaborazione delle varie strutture e soggetti che a vario titolo compongono il Sistema integrato di Protezione Civile e che non hanno fatto mancare la loro disponibilità, partecipazione e appoggio, quest’ultimo giunto anche dalla vicina associazione di protezione civile di San Vito Romano che, nella giornata di mercoledì 27 luglio, ha ospitato i ragazzi del campo scuola estivo di Genazzano presso l’area adibita al pescaggio dei mezzi aerei AIB, in cui in mattinata si è poi tenuta un’esercitazione con pescaggio di acqua e prove di lancio dell’elicottero Drago dei Vigili del Fuoco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’esperienza dei giovani volontari si è poi arricchita nei giorni a seguire grazie ai contributi delle autorità locali, del comitato di Croce Rossa Italiana di Genazzano, del Dipartimento della Protezione Civile, dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo Forestale dello Stato e del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Palestrina, dove i ragazzi hanno potuto visionare da vicino la sede operativa oltre che i mezzi e le attrezzature in dotazione al corpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento