Lunedì, 18 Ottobre 2021
Roma

A Valmontone, la “via nova” con Paniccia e Attiani sosterrà Matteo Renzi

A poche ore dalla presentazione ufficiale delle candidature alle primarie del Partito Democratico per l’elezione del nuovo segretario, fissate per il prossimo 8 dicembre, anche a Valmontone è il momento delle scelte politiche di cambiamento.

A poche ore dalla presentazione ufficiale delle candidature alle primarie del Partito Democratico per l'elezione del nuovo segretario, fissate per il prossimo 8 dicembre, anche a Valmontone è il momento delle scelte politiche di cambiamento.

A decidere di schierarsi convintamente a sostegno della candidatura di Matteo Renzi è l'Associazione Politico-Culturale "Via Nova". Associazione nata nel 2010 dall'incontro di molte persone della società civile valmontonese unite nell'impegno per affermare una nuova idea di politica, non più autoreferenziale e lontana dai cittadini, ma finalizzata al rinnovamento della classe politica e a risolvere concretamente i tanti problemi della Città.

"La grande novità politica rappresentata dalla figura del Sindaco Renzi - dichiara Maurizio Paniccia Presidente dell'Associazione - che si candida alla guida del PD per cambiare profondamente un partito che ha perso da tempo lo spirito originario per il quale era nato, che vuole un politica chiara , inclusiva, pragmatica e soprattutto unita e decisa. Il tanto proclamato "Rinnovamento", che ormai suona quasi di vecchio per le troppe volte usato per mascherare le solite logiche politiche, è ora che non resti più un' utopia o solo un termine di vocabolario ma che prenda vita, attraverso Matteo Renzi, per un cambiamento politico che riparta dai veri protagonisti di questo Paese: i cittadini!

Fa parte da sempre dell'Associazione anche il consigliere comunale Piero Attiani, il quale ha aggiunto: "Le ragioni che ci hanno spinto ad aderire al progetto politico di Matteo Renzi sono la sua grande capacità di attrarre consenso anche da persone che non sono iscritte al partito, e di ridare fiducia ai tanti che, come me, nel tempo si sono allontanati dal PD. Non dobbiamo più pensare ad un Partito Democratico chiuso nel suo recinto, ma ad un partito aperto capace di generare orizzonti e prospettive per le nuove generazioni e coinvolgere più persone possibile accogliendo le proposte di chi vorrà condividere il nostro percorso politico. E' ora che anche a Valmontone si superi un stagione di contrapposizioni e di conflitti che tanto ha fatto male al PD e a tutta la Città. Sono convinto, che con la candidatura di Matteo Renzi alla segreteria del partito possiamo affermare una nuova idea riformista e di forte cambiamento e raccontare una storia nuova per il paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Valmontone, la “via nova” con Paniccia e Attiani sosterrà Matteo Renzi

FrosinoneToday è in caricamento