Sabato, 16 Ottobre 2021
Roma

Agenzia delle Entrate e INPS insieme su maxi operazione antifrode

L’Agenzia delle Entrate del Lazio ha condotto con l’INPS numerosi controlli su soggetti coinvolti in una maxi frode basata su compensazioni indebite, costruite artificiosamente per evadere contributi previdenziali.

L'Agenzia delle Entrate del Lazio ha condotto con l'INPS numerosi controlli su soggetti coinvolti in una maxi frode basata su compensazioni indebite, costruite artificiosamente per evadere contributi previdenziali.

200 soggetti, delle province di Roma e di Frosinone, identificati dagli esperti antifrode della Direzione regionale del Lazio con indagini particolarmente complesse e articolate, si servivano di circa 30 "cartiere" con crediti d'imposta inesistenti, utilizzati in compensazione per attuare una frode ai danni del sistema previdenziale. Data la rilevanza dell'operazione - che ha riguardato anche soggetti con sede in Abruzzo - l'Agenzia delle Entrate ha schierato 74 funzionari (di cui 45 della Direzione regionale del Lazio, delle Direzioni provinciali di Roma e di Frosinone, con il coordinamento degli Uffici centrali dell'Agenzia) che, con i colleghi dell'INPS, hanno effettuato simultaneamente oltre 60 controlli sui soggetti fraudolenti e su professionisti "registi" della frode. Le compensazioni illecite ammontano, nel loro insieme, a oltre 31 milioni di Euro, di cui circa 20 milioni riferite ai soggetti con sede nel Lazio.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenzia delle Entrate e INPS insieme su maxi operazione antifrode

FrosinoneToday è in caricamento