menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aprilia, Ambiente, Bonafoni e Pelagallo (Si – Sel): “Stop alle esalazioni dell'impianto Kyklos”

Abbiamo depositato oggi una mozione, a firma di tutti i consiglieri del Gruppo di Si – Sel alla Regione Lazio, per chiedere al Presidente Zingaretti e alla Giunta di tutelare la salute dei cittadini che abitano nei pressi dell’impianto di...

Abbiamo depositato oggi una mozione, a firma di tutti i consiglieri del Gruppo di Si - Sel alla Regione Lazio, per chiedere al Presidente Zingaretti e alla Giunta di tutelare la salute dei cittadini che abitano nei pressi dell'impianto di compostaggio Kyklos Acea, in località "Le Ferriere", vicino Aprilia. Finora poche risposte sono state date ai cittadini, che chiedono da anni la messa in sicurezza di un impianto che nel 2014 ha già visto la morte di due operai incaricati dell'asportazione del percolato.

Con questa mozione vogliamo dare seguito ai tanti interrogativi e alle preoccupazioni espresse dai residenti, chiedendo in primo luogo la verifica della qualità dell'aria con una centralina dell'Arpa, lo stoccaggio del prodotto finito in un capannone chiuso e l'approvazione da parte della Regione Lazio del Regolamento sulle emissioni odorigene.

Continua così il nostro sostegno a una lunga battaglia che coinvolge i residenti di ben quattro borgate: Tre Cancelli, Verdiana, Corsira, Le Ferriere. Le esalazioni emesse dall'impianto sono talmente insopportabili da rendere invivibile quella che un tempo era considerata una pregiata zona residenziale e agricola. Chiediamo quindi che vengano adottate tutte le misure a disposizione, per tutelare la salute dei cittadini, che deve venire prima degli interessi economici".

E' quanto affermano in una nota congiunta la consigliera regionale del Gruppo Di-Sel del Lazio, Marta Bonafoni e il Responsabile Ambiente e Agricoltura di Sinistra Ecologia Libertà del Lazio Claudio Pelagallo.

CAPITALE ITALIANA DEI GIOVANI 2017, IL COMUNE DI APRILIA PRESENTA LA SUA CANDIDATURA

Il Sindaco Antonio Terra ha sottoscritto la lettera ufficiale di candidatura della Città di Aprilia a Capitale Italiana dei Giovani 2017. L'iniziativa è stata assunta sulla scorta della deliberazione unanime del Consiglio Comunale dei Giovani convocato lo scorso 27 novembre.

La Capitale Italiana dei Giovani è il prestigioso titolo che viene assegnato annualmente ad una città italiana che avrà così la possibilità di mettere in mostra la sua vita e il suo programma vario di iniziative rivolte alle giovani generazioni. Lo scopo primario dell'iniziativa è la promozione e l'attivazione di idee e di progetti innovativi, con l'obiettivo di garantire ai giovani un ruolo sempre più da protagonisti all'interno della società civile. La sfida della Capitale Italiana dei Giovani per il futuro è presentare un modello efficace di politiche giovanili replicabile anche nelle altre città italiane e valorizzare l'importanza che la città dà alla creatività e alla progettualità dei giovani, nella volontà di creare le condizioni perché esse possano svilupparsi, innovare il territorio ed essere un segnale importante per tutti coloro che vogliono contribuire attivamente alla crescita della propria città.

"La Città di Aprilia - ha commentato il Sindaco Antonio Terra - nei suoi primi ottanta anni è cresciuta demograficamente, a beneficio anche della nascita di un florido associazionismo, soprattutto giovanile, in tutti gli ambiti: sport, musica, teatro, danza, volontariato, arti in genere. La popolazione giovanile è molto vasta, circa 8000 residenti apriliani hanno un'età compresa tra i 15 e i 25 anni, e soprattutto molto attiva e propositiva, facendo della giovane Città di Aprilia una comunità in continua crescita e con tante progettualità in cantiere. L'attenzione dell'Amministrazione per le politiche giovanili si è notevolmente sviluppata negli ultimi anni con il conferimento di una delega assessorile specifica e con l'istituzione del Consiglio dei Giovani, organo consultivo indispensabile per una Città attenta ai bisogni dei più giovani, al fine di comprenderne le necessità, le problematiche, le paure, le aspettative".

L'AMMINISTRAZIONE RICORDA IL SINDACO DOMENICO D'ALESSIO, PREMATURAMENTE SCOMPARSO QUATTRO ANNI FA

Nel quarto anniversario della prematura scomparsa di Domenico D'Alessio, allora Sindaco di Aprilia in carica, il Sindaco Antonio Terra e l'Amministrazione comunale ricordano il cittadino esemplare e l'amministratore onesto e rispettoso delle leggi.

L'Amministrazione rinnova la vicinanza al dolore della famiglia e nel pomeriggio di oggi alle ore 18, presso la Chiesa Arcipretale di San Michele Arcangelo e Santa Maria Goretti, sarà presente alla Santa Messa officiata in sua memoria.

Intenzione dell'Amministrazione è tramandare il nome di Domenico D'Alessio alle future generazioni quale esempio di correttezza e rettitudine, anche intitolando con il suo nome l'Asilo Nido comunale di Via Giustiniano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento