menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aprilia, l’attivazione della casa della salute sarà sostenuta da uno stanziamento regionale di 600 mila euro

La Regione Lazio stanzia la somma di 600 mila euro per l’attivazione in via prioritaria della Casa della Salute di Aprilia.

La Regione Lazio stanzia la somma di 600 mila euro per l'attivazione in via prioritaria della Casa della Salute di Aprilia.

L'atto amministrativo di riferimento è la deliberazione di Giunta Regionale n. 59 approvata in data odierna, nel corpo della quale l'esecutivo regionale impegna l'importo complessivo di cinque milioni e 500 mila euro per il proseguimento del programma di attivazione di una Casa della Salute in ciascun distretto sanitario laziale.

Con due recenti note, del 12 e del 23 febbraio, il Direttore Generale dell'Asl di Latina ha individuato quale presidio da destinare in via prioritaria a Casa della Salute l'attuale Poliambulatorio di Aprilia, quantificando l'importo minimo per dare avvio alle funzioni di base, intese quali attività indispensabili che svolgerà la stessa struttura. La somma stanziata di 600 mila euro sarà ripartita in 320 mila euro per i lavori e 280 mila euro per le attrezzature e gli arredi. La stima economica degli interventi è valutata sulla base di criteri di miglioramento degli standard di offerta sanitaria, per garantire l'omogeneità delle prestazioni erogate dalle Case della Salute al fine di perseguire l'auspicato riequilibrio dell'offerta pubblica.

Il Sindaco Antonio Terra ha espresso un giudizio positivo circa l'atto deliberativo regionale odierno, che di fatto rappresenta il concretizzarsi dell'iter di attivazione della nuova struttura sanitaria laziale sul territorio di Aprilia, comune capofila del distretto sanitario del nord pontino. La Casa della Salute apriliana è stata istituita ufficialmente con deliberazione del Direttore Generale dell'Asl di Latina n. 351 del 4 agosto 2015. "Oggi finalmente - ha commentato il Sindaco Terra - la Regione Lazio prende atto della carenza di strutture sanitarie pubbliche ad Aprilia, specie in relazione al disequilibrio di offerta sanitaria nella provincia di Latina, cosa questa che costringe i nostri cittadini a spostarsi da un territorio all'altro alla ricerca delle migliori cure. Il potenziamento della sanità pubblica di Aprilia arriva in accoglimento delle insistenti richieste di questa Amministrazione Comunale all'Asl e alla Regione Lazio, al termine di un lungo e franco confronto sulle necessità più urgenti e improrogabili dei cittadini. Ad ogni buon fine questa amministrazione si è resa disponibile alla concessione in uso anche di una parte dei locali di piazza dei Bersaglieri proprio per favorire la realizzazione stessa della Casa della Salute".

CS ACCETTA (FI): "ACQUALATINA, RICHIESTA CONVOCAZIONE URGENTE CONSIGLIO PROVINCIALE LATINA"

in allegato nota inviata dal capogruppo di Forza Italia, in consiglio provinciale, Eduardo Accetta, al presidente della Provincia di Latina, Eleonora Della Penna, contenente la richiesta di convocazione urgente di un consiglio provinciale con all'ordine del giorno la situazione di Acqualatina, nonché l'analisi delle opportunità esistenti e le possibili soluzioni per il futuro, al fine anche di redigere un documento che possa vedere, stando la generale condivisione dell'esigenza di pervenire ad una ripubblicizzazione del servizio, tutti compatti nel percorso da intraprendere a tutela dei cittadini e della loro decisione.

EMERGENZA MALTEMPO DELLO SCORSO 28 FEBBRAIO, LE ATTIVITÀ DI PROTEZIONE CIVILE

Lo scorso 28 febbraio il territorio pontino è stato, come noto, interessato da condizioni meteo particolarmente avverse, con incisive raffiche di vento e intense precipitazioni.

La Polizia Locale di Aprilia, con il determinante ausilio di tutti i volontari di protezione civile, ha gestito la conseguente emergenza idrogeologica, in particolar modo per quanto concerne le necessarie operazioni di rimozione di rami e alberi caduti sulle strade che hanno anche causato il danneggiamento di un autoveicolo in sosta. A causa del vento, invece, la protezione civile è intervenuta sul territorio per rimediare allo scoperchiamento di pannelli posti a copertura di un capannone e al danneggiamento di cavi di energia elettrica e alla linea telefonica.

Il Sindaco Antonio Terra, l'Assessore con deleghe alla Protezione Civile Francesca Barbaliscia e l'Amministrazione tutta esprimono il loro plauso e ringraziamento per la fondamentale attività dei volontari delle associazioni Alfa, Carabinieri e CB Rondine nella gestione delle emergenze meteo, nonché per la professionalità e la collaborazione offerta alla comunità.

INAUGURAZIONE DELLA NUOVA IPERCOOP, OGGI IL TAGLIO DEL NASTRO ALLA PRESENZA DELL'AMMINISTRAZIONE Ha avuto luogo questa mattina la cerimonia inaugurale del supermercato Ipercoop, presso il centro commerciale Aprilia2, che ha riaperto dopo aver risolto le problematiche legate al cambio di gestione. Al taglio del nastro, alla presenza della dirigenza della struttura, hanno preso parte in rappresentanza dell'Amministrazione il Sindaco Antonio Terra, il Presidente del Consiglio Bruno Di Marcantonio e gli Assessori Vittorio Marchitti e Alessandra Lombardi. L'Amministrazione Comunale esprime la propria soddisfazione per la positiva soluzione delle trattative aziendali che ha permesso soprattutto la salvaguardia di tutti i posti di lavoro (circa 150). LA REGIONE LAZIO ANNUNCIA TAGLI AI FONDI PER LE RSA. GIOVEDÌ SCORSO IL VERTICE CON I SINDACI

Ha avuto luogo giovedì scorso, presso gli uffici della Regione Lazio, il vertice convocato dall'Assessore regionale alle Politiche Sociali Rita Visini cui hanno preso parte i rappresentanti delle Amministrazioni dei Comuni laziali.

Per l'Amministrazione di Aprilia è intervenuto l'Assessore Eva Torselli.

Tema del dibattito la delicata situazione economica relativa ai costi pubblici per il ricovero delle persone anziane non autosufficienti presso le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) convenzionate e l'annuncio, da parte della Regione Lazio di tagliare le spese di compartecipazione a suo carico dall'80% al 16,89%.

Ciò ha seriamente preoccupato gli enti locali per le gravi ripercussioni economiche in termini di debiti fuori bilancio che la rimodulazione dei fondi comporterebbe.

Ad esempio il Comune di Aprilia, che compartecipa alle spese per le RSA in aiuto a famiglie con reddito ISEE inferiore ai 13 mila euro, spende annualmente oltre un milione di euro. Allo stato, così come rappresentato al tavolo regionale, si corre il serio rischio di non poter più garantire la copertura economica.

"Dalla Regione - ha commentato l'Assessore Torselli - abbiamo solo qualche dettaglio positivo; ad esempio, i malati di Alzheimer saranno completamente a carico del sistema sanitario. Per il resto, è evidente il rischio di corto circuito tra Regione, Comuni e strutture sanitarie per anziani. Lo stesso Assessore regionale ha detto ai rappresentanti dei Comuni che la Regione non comparteciperà alle spese per un percentuale superiore al 25-26%. Questo ennesimo taglio, che scarica i maggiori oneri sugli enti locali, rischia di portare i Comuni al collasso finanziario, anche perché la Regione non coprirà più le spese attuali e nemmeno le pregresse".

Allo stato, presso Anci Lazio, sono al vaglio alcune ipotesi di soluzione, come le proposte di potenziamento delle Case di Cura, che comportano meno costi all'utenza delle RSA.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento