Atl. Kick Off calcio (I cat), prima caduta. Barbato: «A Torre Angela per rialzarci subito»

La nona giornata di campionato ha segnato la prima battuta d'arresto del neopromosso Atletico Kick Off nel campionato di Prima categoria. La squadra del direttore sportivo Massimiliano Martinelli ha ceduto per 3-1 in casa contro il Villa Adriana...

barbato-vgioc-ah-8

La nona giornata di campionato ha segnato la prima battuta d'arresto del neopromosso Atletico Kick Off nel campionato di Prima categoria. La squadra del direttore sportivo Massimiliano Martinelli ha ceduto per 3-1 in casa contro il Villa Adriana (praticamente inutile la rete nel finale di Meloni) e ora vuole l'immediato riscatto.

«Andiamo a Torre Angela col chiaro intento di ripartire subito – dice il giovane "jolly" di difesa o centrocampo Luca Barbato – Non conosco bene gli avversari anche perché questo è il mio primo anno di categoria e con una prima squadra, ma ci siamo allenati bene e con grande determinazione per arrivare pronti a questo appuntamento. E pian piano stiamo recuperando gli infortunati». Nell'ultima gara col Villa Adriana erano diversi gli assenti "illustri". «Quello può essere sicuramente un alibi – spiega Barbato -, ma comunque non abbiamo giocato una buona partita e non siamo stati nemmeno fortunati nei momenti decisivi del match. Quando abbiamo subito il gol del 2-0, siamo calati un po' troppo dal punto di vista mentale e questo non deve accadere». Barbato, arrivato in estate dopo l'esperienza (da capitano) con la Juniores nazionale dell'Albalonga, è felice della sua prima parte di stagione all'Atletico Kick Off. «Ho trovato un club molto attento ai particolari che non ci fa mancare nulla. Il mio ruolo? Io nasco difensore centrale, ma mister Lupi sa che nel tempo ho giocato anche a centrocampo. Lui mi ha già impiegato sia sulla linea difensiva sia in mediana, spesso da esterno. Per me non è assolutamente un problema, l'importante è poter giocare» sorride il "jolly" classe 1997 che poi parla delle prospettive stagionali del club capitolino. «Abbiamo perso la vetta e per la prima volta da quando è iniziato il campionato ci troviamo a rincorrere (-1 dal Futbolclub, ndr). Comunque sappiamo bene quale dev'essere il nostro obiettivo: la società ha allestito un organico importante e vogliamo essere protagonisti. Se vedo una lotta a tre tra noi, il Futbolclub e il Licenza? Credo sia presto per dirlo, ma penso che ci siano almeno cinque o sei squadre che possono dire la loro in questo girone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento