Calcio, delirio Lazio, Roma umiliata

E' trionfo per la Lazio, solo depressone e rabbia per la Roma. Dopo l'umiliazione in Coppa Italia, i biancoazzurri schiacciano di nuovo i giallorossi per 3 a 1 per una vittoria in campionato orfana dal novembre 2012.

keita-3

E' trionfo per la Lazio, solo depressone e rabbia per la Roma. Dopo l'umiliazione in Coppa Italia, i biancoazzurri schiacciano di nuovo i giallorossi per 3 a 1 per una vittoria in campionato orfana dal novembre 2012.

Man on the match un sontuoso Keita, al suo 13' gol , autore di una doppietta memorabile , con la ciliegina sulla torta farcita da Basta alla sua prima rete in biancoceleste.

Inzaghi incarta ancora tatticamente Spalletti, le avanzate giallorosse sono respinte dalle contraereee laziali , letali e incisive in contropiede, nonostante lo scadaloso arbitraggio di Orsato.

LE SCELTE

La Roma schiera il 4-2-3-1 con Rudiger spostato sulla corsia di destra. Strootman e De Rossi in mediana mentre El Sharawy parte titolare con Salah e Nainggolan in appoggio a Dzeko.

Rivoluzione tattica dell'ultimo minuto per Inzaghi che getta in campo Lukaku per Immobile , bloccato da una sindrome influenzale e inizialmente in panca. Quindi, 3-5-1-1 con Milinkovic a supporto di Keita unica punta.

DELIRIO KEITA

Lazio troppo prudente in avvio che lascia l'iniziativa alla squadra giallorossa, Dzeko e' subito pericoloso al 2' con un tiro ravvicinato deviato in angolo da Strakosha.

La Roma gestisce il possesso palla , la Lazio occupa diligentemente tutti gli spazi alla ricerca del pertugio giusto per far male.

Discesa di Salah sulla fascia in un duello acerrimo con Lukaku, tiro angolato dell'egiziano spizzato in corner dal portiere albanese.

La Lazio reagisce e si affaccia in area romanista, Lulic all11 ' si incunea tra le linee, la palla arriva a Biglia che non inquadra lo specchio della porta.

E' il preludio al vantaggio biancoazzurro che arriva sessanta secondi dopo: lancio di Milinkovic al limite per il funambolico senegalese che evita Fazio con un dribbling a rientrare e calcia un sinistro imprendibile.

Keita realizza il dodicesimo gol, la Nord esulta.

Sotto le ali dell'entusiasmo i biancoazzurri continuano ad attaccare, Lukaku viene atterrato in area da Fazio, un inqualificabile Orsato lascia proseguire.

Con il vento in poppa ci prova Parolo, due volte, Sczesny intercetta.

Dopo un momentaneo stordimento la Roma prova a reagire, ma la sua manovra e' farraginosa e ben controllata dall'organizzazione laziale.

Bastos e'un baluardo in fase difensiva , El Sharawy sbatte contro il muro del roccioso difensore angolano.

La Lazio è micidiale nelle ripartenze, Keita scivola in area, arriva Parolo che spara un bolide su cui Sczesny compie un autentico miracolo.

Gli sforzi giallorossi producono solo una debole conclusione di Rudiger.

Lukaku s'infortuna , dentro Felipe Anderson.

DE ROSSI RINGRAZIA ORSATO

All'ultimo minuto clamoroso e inspiegabile abbaglio dell'arbitro Orsato che concede un calcio di rigore per un inesistente fallo di Wallace su Strootman che imbestialisce Biglia subito ammonito.

De Rossi dagli undici metri impatta la partita.

PUNTO e .....BASTA !

Si torna in campo con una Lazio furibonda e Peres che subentra ad El Sharawy

Salah s'inserisce sulla fascia , Dzeko da due passi esalta le doti di Strakosha.

Si gioca a viso aperto, si alzano i toni e la carica agonistica in campo, sembra di stare al Colosseo in una sfida tra gladiatori.

Cambio di fronte, Lulic crossa dalla fascia per Basta che controlla di petto dal limite e scarica un sinistro di controbalzo deviato da Fazio che buca la rete giallorossa.

E" il 50' e la Lazio torna in vantaggio per 2 a 1 , il match e' incandescente.

Punzecchiata di Nainggolan, Strakosha blocca in sicurezza.

Keita e' in stato di grazia, pallonetto calibrato che sfiora la traversa.

La Roma spinge in avanti e si scopre, Felipe il giocoliere in contropiede colpisce il palo esterno.

Entra Perotti per la Roma, fuori Fazio.

La Lazio si abbassa sulla linea difensiva , la Roma attacca ma non trova spazi.

Spalletti tenta la carta Totti, in panca De Rossi. Fuori anche De Vrij nel fronte opposto per Hoedt.

KEITA BUSSA DUE VOLTE

Anderson in contropiede ha il match-ball tra i piedi, Szczesny tiene a galla i giallorossi ma solo per poco , Lulic il giustiziere offre una palla d'oro per Keita che facilmente insacca sul 3 a 1.

Delirio sugli spalti, il pubblico impazzisce .

Ovazione per il funambolo senegalese , spazio a Djordjevic.

Sull'onda del tripudio Milinkovic tenta la prodezza in sforbiciata, ma la palla e' in out come Rudiger che perde la testa e viene espulso.

La Roma ha i nervi a pezzi, c'è tempo solo per il fischio finale del mediocre Orsato che sancisce l'esplosione gioiosa del pubblico laziale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ROBERTO MATTEI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento