Calcio, Immobile, Keita, Anderson e la Lazio sogna

La Lazio vince in grande stile 4 a 1 sui resti di un Cagliari disastroso in fase difensiva. Apre una perla di Keita, doppietta di Immobile nel mezzo , chiusura con il botto con Felipe il giocoliere . Unica nota stonata l'erronea deviazione di...

lazio-4

La Lazio vince in grande stile 4 a 1 sui resti di un Cagliari disastroso in fase difensiva.

Apre una perla di Keita, doppietta di Immobile nel mezzo , chiusura con il botto con Felipe il giocoliere . Unica nota stonata l'erronea deviazione di Wallace.

LE SCELTE

Inzaghi conferma il 4-3-3 con Immobile al centro dell'attacco , nonostante un affaticamento muscolare , coadiuvato da Keita e Felipe Anderson ai sui lati. In difesa torna Radu, turno di riposo per Basta.

Rastrelli schiera un 4-3-1-2 con Melchiorri-Borriello , coppia pesante, in avanti e Barella appena dietro a innescare le due punte.

BOMBER CALDI

Subito in avvio i sardi pungono in contropiede con Murru ma sono le aquile a bucare

la porta con una finezza tecnica di Keita che addomestica in acrobazia un cioccolatino di Lulic e deposita inesorabilmente in rete.

Sussulto cagliaritano con Tachtsidis ma Marchetti ci mette i pugni.

La Lazio si propone con fluidità in avanti: clamoroso fallo di rigore su Parolo su cui l'arbitro sorvola .

Sempre Immobile non riesce a girare di testa con potenza su lancio di Keita.

La partita e' ricca di emozioni: doppia occasione per gli isolani che sfiorano il pareggio prima con Borriello e poi con Melchiorri ma sulle ripartenze la Lazio è micidiale.

Immobile e' una furia, Ceppetelli lo atterra in area e questa volta Celi non ha dubbi.

Lo scugnizzo partenopeo si presenta sul dischetto e spiazza Storari.

Isla prova a spaventare Marchetti ma è ancora Immobile in stato di grazia a siglare la sua ottava perla stagionale approfittando di un errore della difesa cagliaritana , celebra il suo primato con uno scavetto su Storari.

Si gioca in campo ma sono momenti difficili all'Olimpico: scosse di terremoto si avvertono nitidamente anche sugli spalti.

Gli animi si accendono , arrivano quasi alle mani Keita e Tachtsidis, piovono cartellini gialli.

FINALMENTE ANDERSON

Partenza al piccolo trotto in avvio di ripresa con gli aquilotti in totale controllo del match. Storari nega la tripletta ad Immobile , liberato da una scucchiaiata di Anderson a due passi dalla porta.

I ritmi sono molto bassi , il capitolo sembra già chiuso. Ci prova Keita a ravvivare la partita causando un calcio di rigore che Borriello spedisce al lato.

Non e' serata per per gli isolani, Marchetti fa il fenomeno su una testata ravvicinata di Dessena.

Gli spazi sono larghi, le squadre sono lunghe e fioccano occasioni.

Ancora Immobile in avanti viene arginato da Storari.

Entrano energie fresche, dentro i baby Murgia e Lombardi, riposo per Parolo e Immobile.

Brilla la stella di Felipe Anderson dopo un digiuno prolungato torna a riempirsi la pancia con un pasticcio prelibato. Riceve palla ai 20 metri , slolomeggia tra tre avversari fingendo di tirare e poi fredda Storari calando il poker.

Nel festival del gol partecipa anche il Cagliari che accorcia le distanze con una sfortunata autogol di Wallace.

La Lazio sigilla il risultato pungendo con Lombardi ma il tempo e' finito . Inzaghi si coccola la sua baby Lazio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Roberto Mattei

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento