menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
193826946-a6ed71c1-f39b-4647-b5d8-d366d8068124

193826946-a6ed71c1-f39b-4647-b5d8-d366d8068124

Calcio, impresa Lazio al Franchi, Fiorentina al tappeto

Impresa della Lazio che espugna il Franchi e batte la Fiorentina per 3 a 1 , festeggiando  i suoi 116 anni nel modo migliore.  Vantaggio laziale con Keita nel primo tempo. Nella ripresa succede di tutto nei sei minuti di recupero finali...

Impresa della Lazio che espugna il Franchi e batte la Fiorentina per 3 a 1 , festeggiando i suoi 116 anni nel modo migliore. Vantaggio laziale con Keita nel primo tempo. Nella ripresa succede di tutto nei sei minuti di recupero finali. Mikinkovic raddoppia , poi un errore di Berisha su tiro di Rocaglia riapre i giochi che chiude Anderson inchiodando il risultatato sul 3 a 1.

GLI SCHEMI

Pioli ripropone il 4-3-3 con Candreva, Djordjevic e Keita in attacco. A centrocampo torna Biglia dopo la squalifica, con lui Milinkovic e Parolo. In difesa recupera Mauricio , in panca il nuovo arrivato Bisevac.

Paulo Sousa lascia inizialmente fuori Illicic, l'uomo più' in forma. Nel 3-4-2-1 viola Mati Fernandez e Borja Valero supportano l'unica punta Kalinic. Sugli esterni giocano Blaszczykowski e Alonso.

PRIMO TEMPO

Partenza lanciata dei viola, subito minacciosa con Alonso che cross in area per Kalinic , la cui deviazione vincente è' ben stoppata da Hoedt. Sul seguente calcio di punizione Mati Fernandez spedisce fuori di un nonnulla. I gigliati sono molto abili nel palleggio a centrocampo, fraseggi rapidi e pressing alto finalizzato all'immediata riconquista della palla.

La Lazio studia gli avversari, compattandosi bene in copertura , affidandosi al lancio in profondità per le sue frecce Candreva e Keita.

Clamorosa occasione da gol per i laziali con il senegalese che sorprende la difesa gigliata, entra in area di rigore ma il suo piatto sinistro è' intercettato da Tatarusanu. Un errore dei toscani , aziona Milinkovic che fallisce da ottima posizione. E' un ottimo momento per i Pjoli boys : sugli sviluppi di un calcio d'angolo Milinkocovic prende l'ascensore ed impatta di testa costringendo Astori ad un salvataggio miracoloso sulla linea . I romani passano meritamente in vantaggio con Keita proprio allo scadere : Djordjecic allunga per il furetto senegalese che controlla con maestria , si infila in area e lascia partire un destro ad incrociare che si accomoda dolcemente sul fondo della rete.

SECONDO TEMPO

Si torna in campo con gli stessi uomini della prima parte. Il fraseggio gigliato e' costellato da molti errori , su cui si catapultano le veloci ripartenze dei laziali. Si rompono gli equilibri tattici, le due squadre si allungano. Nuova occasione per Candreva che cerca la conclusione al volo su lancio di Keita, ma non trova lo specchio della porta. Risponde la Viola con Alonso che converge verso il centro e libera un mancino con palla fuori. Paulo Sousa tenta di velocizzare l'azione inserendo il talentuoso Ilicic, al posto di Badelj. Anche Pioli getta nella mischia Matri per Djordjevic.

La Lazio abbassa il baricentro a protezione del vantaggio, la Fiorentina avanza. Entra anche Pepito Rossi subito pericoloso con un fendente parato da Berisha. Si susseguono gli attacchi dei gigliati, i romani si difendono con i denti. Dentro Braafheid per Radu. Contatto sospetto in area laziale tra Kalinic e Mauricio. Il Franchi si riscalda. Milinkovic , fischiatissimo , lotta come un leone in mezzo al campo insieme a Biglia, intercettando il forcing dei toscani. Matri in contropiede , grazia il suo vecchio pubblico calciando un piatto lento a tu per tu con Tatarusanu. Entra Anderson per Keita. Ancora un vivace Giuseppe Rossi spara un bolide a cui si oppone Berisha. Emozioni a non finire nel finale. Rizzoli concede ben sei minuti di recupero.

Raddoppio laziale con Milinkovic che dopo una serie di rimpalli scarica in rete un sinistro letale. Rispondono i gigliati con un tiraccio di Roncaglia, si impapera Berisha.

I fuochi artificiali illuminano i cieli di Firenze. Si accende la stella di Felipe Anderson. Contropiede perfetto dei laziali, Candreva inventa un filtrante per il brasileiro che triplica il vantaggio dei romani.

Baci e abbracci per gli aquilotti, applausi per i Viola dallo sportivissimo pubblico fiorentino.

Roberto Mattei

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento