Roma

Calcio, la Lazio torna alla vittoria ad Udine

La Lazio torna a sorridere e dopo due sconfitte consecutive ritrova la vittoria. Ci pensa Sant'Antonio da Candreva, beffardamente, su calcio di rigore ad espugnare il Friuli di Udine è così la Lazio torna ad odorare la zona champions.

La Lazio torna a sorridere e dopo due sconfitte consecutive ritrova la vittoria. Ci pensa Sant'Antonio da Candreva, beffardamente, su calcio di rigore ad espugnare il Friuli di Udine è così la Lazio torna ad odorare la zona champions. Prova di sostanza e grande abnegazione per l'undici di Pioli che poco concede allo spettacolo e archivia la pratica sfoggiando un superbo Basta incontenibile e devastante nella fascia destra. Seconda fermata ai box per i bianconeri friulani apparsi volenterosi ma mai incisivi. LE SCELTE Nella Lazio out per squalifica Marchetti, Cana e Mauri. In porta c'è' Berisha, Mauricio affianca De Vrij in difesa, mentre in attacco Anderson e Candreva a supporto di Klose. Per i friulani torna Di Natale dopo un turno di squalifica, coadiuvato da Thereaux. Dietro, Wague rileva Heurtax. A sinistra c'è David Silva. IL MATCH Primi minuti favorevoli all"Udinese , grande combattività e pressing forsennato che non scalfiscono la ben organizzata retroguardia laziale , molto attenta e ordinata nelle chiusure. Al 22' il momento chiave dell'incontro: traversone di Candreva dalla destra , Klose anticipa l'ingenuo Wague che lo spinge a terra. Rigore sacrosanto e scucchiaiata vincente dell' esterno azzurro. Da quel momento in poi i meccanismi di Stramaccioni si interrompono, l friulani vanno in confusione e la Lazio, di conseguenza , cresce ed inizia a sciorinare trame fluide grazie al movimento costante di Parolo, Candreva e Anderson. Dopo la pausa, Pioli, rivitalizza il centrocampo con Cataldi che subentra ad Onazi a rischio espulsione. L'Udinese si spinge in avanti, ma sono i laziali che sfiorano il raddoppio con FA7 che incredibilmente calcia alto da due passi. L' Udinese mostra dei limiti inequivocabili in fase offensiva. Entra Keita al posto di Candreva. I romani mancano il raddoppio varie volte , smarrendosi, pero', in fase conclusiva. Berisha si oppone molto bene agli ultimi sussulti friulani. Prima su Badu e poi su un bolide di Gulherme chiude la saracinesca. La Lazio vince, la forbice con il Napoli si accorcia, Lotito torna a respirare. Unica nota stonata, l'ammonizione di Felipe Anderson che verra' squalificato. Roberto Mattei

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, la Lazio torna alla vittoria ad Udine

FrosinoneToday è in caricamento