Venerdì, 22 Ottobre 2021
Roma

Calcio, l’orgoglio giallorosso non basta, troppa Juve per quasi tutta la partita

Termina in parità il big-match della ventiquattresima giornata di serie A tra i capitolini e i bianconeri. Un match equilibrato, dove la Roma rimedia in corsa al vantaggio del solito Tevez con la rete di Keita. “La vecchia signora” resta così a +9...

Termina in parità il big-match della ventiquattresima giornata di serie A tra i capitolini e i bianconeri. Un match equilibrato, dove la Roma rimedia in corsa al vantaggio del solito Tevez con la rete di Keita. "La vecchia signora" resta così a +9 sui giallorossi - che sprecano la grande occasione di provare a riaprire il campionato -ipotecando con largo anticipo la vittoria finale.

Si poteva fare di più, si doveva fare di più. La Roma, nonostante il pareggio rimediato in una situazione davvero complicata ( sotto di un un goal ed in inferiorità numerica ) non ha mai tentato di esprimere il proprio gioco. È per questo che il bicchiere non può che esser visto totalmente vuoto. Al di là di un margine di punti che ad oggi sembra incolmabile, la Roma ha da rimproverarsi tanto su questa occasione buttata.

La chance era delle più ghiotte : giocare contro la Juventus in casa davanti a 55.000 spettatori. In un "Olimpico" rovente, era doveroso quantomeno tentare di vincere la partita. Invece no, ha prevalso in tutto e per tutto la paura di perdere. La paura di fare una figuraccia e scivolare a -12.

Fino al vantaggio bianconero, della Roma non si hanno notizie. Paradossalemte, è proprio dopo l'espulsione di Torosidis e il goal di Tevez che la Roma decide di entrare in campo.

I cambi danno slancio ai giallorossi, su tutti gli innesti di Iturbe e Florenzi, che regalano una seconda vita agli undici di Garcia.

Ma anche stavolta è troppo tardi. Ancora una volta, è servito un episodio a sfavore per far scattare qualcosa nella testa di Mister Rudi. Cambi giusti, ma in netto ritardo.

Il malcontento della piazza è ormai sotto gli occhi di tutti : giocatori e società. Dopo una campagna acquisti da regina e le dichiarazioni sensazionalistiche dei protagonisti giallorossi, "l'ennesima stagione da secondi" non va proprio giù ai tifosi. Questa squadra non riesce più a vincere, ma soprattutto non riesce più ad esprimere un gioco. Giocatori chiave come Gervinho e Pjanic sembrano solo lontani parenti dei campioni che abbiamo potuto ammirare nella scorsa stagione.

Garcia dovrà trovare la medicina giusta al più presto, o anche l'unico vero obiettivo rimasto, l'Europa League, rischia di diventare un miraggio.

Andrea Pietropaolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, l’orgoglio giallorosso non basta, troppa Juve per quasi tutta la partita

FrosinoneToday è in caricamento