menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, Udinese Lazio pari in tutto

Si chiude in parità o a o tra Udinese e Lazio la gara al Dacia Arena dopo un match molto spigoloso e nervoso. L' undici biancoazzurro fallisce l'ennesima occasione di portare a casa l'intera posta , rammaricandosi per non aver capitalizzato la...


Si chiude in parità o a o tra Udinese e Lazio la gara al Dacia Arena dopo un match molto spigoloso e nervoso. L' undici biancoazzurro fallisce l'ennesima occasione di portare a casa l'intera posta , rammaricandosi per non aver capitalizzato la superiorità numerica per un tempo intero.


Finisce in pareggio anche il conto delle espulsioni, Danilo per i friulani al 42' , Matri per i laziali all'85'.


LE FORMAZIONI


Pioli conferma la formazione della vigilia con alcune modifiche in difesa. Il rientrante Basta e Konko sulle fasce , Bisevac ed Hoedt al centro.


Colantuono schiera di nuovo la coppia d'attacco Zapata -Thereaux, con il nuovo acquisto Kuzmanovic a centrocampo.


LA PARTITA


Succede di tutto nel primo tempo con L'Udinese che inizia meglio e va vicino al vantaggio prima con Thereaux e poi con Wague. La Lazio perde subito Bisevac per infortunio a cui subentra Mauricio .


Kuzmanovic , all'esordio, sblocca il match , ma la rete è' giustamente annullata dall'arbitro per fuorigioco dell'autore dell'assist Edenilson.


I laziali si rendono pericolosi sul finire della prima frazione con Djordjevic che perde l'attimo fuggente e manca la deviazione vincente con la porta ormai sguarnita.


L'episodio chiave per i romani arriva a tre minuti all'intervallo con Danilo , precedemente ammonito, che incappa nel cartellino rosso a causa di un brutto fallo ai danni di Djordjevic lanciato ormai a rete. Contro un Udinese decimata, i pioli boys non sono abili ad approfittare del vantaggio e lo stesso Konko spedisce alto da due passi.


In avvio di ripresa la Lazio scuote la rete friulana per due volte con Matri (subentrato a Djordjevic), ma in entrambe le occasione l'arbitro Celi dice di no.


Nonostante l'uomo in più , la pressione della Lazio è' sterile ad eccezione di un tiro di Cataldi e'un colpo di testa di Konko al lato.


I romani sono costantemente in possesso palla, ma i ritmi sono bassi e i friulani sono ben disposti in fase difensiva.


Pioli prova con Klose, al posto di Parolo, ma la sostanza non cambia.


Poi , allo scadere , si torna in parità numerica con Matri che raggiunge in anticipo gli spogliatoi in seguito ad una protesta plateale nei confronti del direttore di gara.


I nervi sono a fior di pelle , c' è un accenno di rissa tra le due panchine ed i due team manager abbandonano il campo.


Il tempo è ' finito, la Lazio conquista il settimo risultato utile consecutivo, ma i rimpianti sono tanti.


Roberto Mattei




Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento