Cassino, c’è bisogno di maggiore attenzione per il Cassinate. Il presidente Di Nota convoca i sindaci

“Registro con soddisfazione le parole pronunciate dall’europarlamentare Francesco De Angelis sulla necessità, anche per il Cassinate, di lavorare nella stessa direzione del nord della provincia di Frosinone che,

“Registro con soddisfazione le parole pronunciate dall’europarlamentare Francesco De Angelis sulla necessità, anche per il Cassinate, di lavorare nella stessa direzione del nord della provincia di Frosinone che,

grazie all’attivazione di un Comitato per lo sviluppo, è riuscito ad attrarre importanti finanziamenti per il sostegno al sistema produttivo locale.

Il Cassinate, da tutti i punti di vista, si sta sempre più caratterizzando come territorio di periferia nella Regione Lazio. E , purtroppo, stento a individuare da parte delle istituzioni sovracomunali quelle attenzioni che la pesante crisi che lo sta investendo necessiterebbe.

In questi giorni è stato attivato in Regione un tavolo di lavoro sulla Valle del Sacco. Bene, anche questo è positivo. Ma perché del Cassinate nessuna traccia?

Ricopro il ruolo di presidente dell’Unione Cinquecittà, che riunisce le municipalità di Aquino, Colle San Magno, Piedimonte San Germano, Roccasecca e Villa S. Lucia. E solo in questi cinque comuni sono aperte almeno tre pesanti crisi aziendali: la Fiat, l’Ideal Standard, la Reno De Medici. Realtà produttive e di impiego vitali. Senza contare l’emergenza sanità, rifiuti, infrastrutture e ambiente.

Ecco perché ritengo non più rinviabile l'apertura anche per il Cassinate di una vertenza regionale. La situazione è molto grave. Le forze politiche e istituzionali di questo territorio devono coalizzarsi e chiedere una sorta di Piano Marschall per il sostegno locale. Vanno create le condizioni per favorire e stimolare la ripresa, altrimenti non ci sarà futuro”. Scrive Antonio Di Nota - Presidente Unione Cinquecittà che convoca i sindaci di: Piedimonte San Germano, Colle San Magno, Aquino, Alvito,

Cassino, Castrocielo, Colfelice,Esperia, Ferentino, Fumone, Pignataro Interamna,Pofi, Pontecorvo, San Giorgio a Liri,San Giovanni Incarico, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Sant’Apollinare, San Vittore del Lazio, Sora, Terelle, Villa Santa Lucia, il presidente del Cosilam e alle organizzazioni sindacali per una Convocazione Cabina di Regia dei Sindaci per la salvaguardia dello Stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano è convocata per il giorno 22 luglio prossimo, alle ore 18,00 presso la Sala Consiliare del Comune di Piedimonte San Germano, in Piazza Municipi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Azioni e iniziative urgenti per la salvaguardia dei posti di lavoro nello stabilimento e tutela dell’indotto collegato, anche alla luce degli ultimi avvenimenti e della richiesta di intervento da parte delle forze sindacali e produttive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento