Cassino, ubriaco si masturba in pubblico poi aggredisce i carabinieri intervenuti

In Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, traevano in arresto per “atti osceni in luogo pubblico, resistenza a P.U. e danneggiamento aggravato”, un 34enne cittadino marocchino già censito. Il predetto veniva notato all’interno della...

Cassino reperti agressione

In Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, traevano in arresto per “atti osceni in luogo pubblico, resistenza a P.U. e danneggiamento aggravato”, un 34enne cittadino marocchino già censito. Il predetto veniva notato all’interno della villa comunale di Cassino, completamente ubriaco e con una bottiglia di vodka in mano, da un agente in borghese della Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Roma-Rebibbia, mentre si masturbava davanti a donne e bambini ivi presenti. All’invito dell’agente di smettere nell’azione libidinosa, lo straniero reagiva tentando di colpirlo con la bottiglia di vetro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attesa la reazione dell’uomo lo stesso agente avvisava dell’accaduto la Centrale Operativa della Compagnia, che immediatamente provvedeva ad inviare sul posto la pattuglia di turno. I militari appena giunti venivano a loro volta aggrediti sia verbalmente che fisicamente dallo straniero il quale, per sottrarsi al controllo, opponeva una strenua resistenza, tentando di colpire con calci e pugni gli operanti. Nonostante ciò lo stesso veniva immobilizzato, tratto in arresto ed accompagnato presso gli uffici della Compagnia Carabinieri per gli ulteriori adempimenti di Legge. Durante il tragitto l’arrestato continuava a mantenere un comportamento violento colpendo con calci il vetro dello sportello posteriore danneggiandolo. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva ristretto presso la Casa Circondariale di Cassino in attesa del rito direttissimo che è stato celebrato nella mattinata odierna. Il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, disponeva l’obbligo di dimora nel Comune di residenza, in attesa dell’udienza dibattimentale fissata per il 6 luglio p.v..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento