Giovedì, 28 Ottobre 2021
Roma Cassino

Cassino, un centro pieno di iniziative, periferia abbandonata denuncia Peppe Sebastianelli

“Ah, come passa il tempo! Piazza Labriola, che nella passata legislatura Petrarcone doveva essere il salotto della città, tanto da non essere concessa neppure per tutte le manifestazioni,

"Ah, come passa il tempo! Piazza Labriola, che nella passata legislatura Petrarcone doveva essere il salotto della città, tanto da non essere concessa neppure per tutte le manifestazioni,

adesso è buona per farci il mercato settimanale! Questa è solo l'ultima scelta miope di amministratori che non vedono la città che pure vive oltre il perimetro di piazza Labriola e delle strade immediatamente adiacenti.

Ma non è casuale, se si pensa che in Consiglio comunale non ci sono rappresentanti delle periferie, e non mi riferisco solamente alle contrade più lontane, ma anche a quelle che questi amministratori evidentemente considerano periferie all'interno dello stesso anello urbano". Giuseppe Sebastianelli interviene a proposito della scelta di riportare nella piazza principale della città i banchi del sabato.

"L'assessore deputato al settore avrà certamente tenuto conto del fatto che il venerdì sera dovremmo dire ai nostri giovani di non fare troppo tardi nei locali, per consentire la sistemazione dei banchi il sabato mattina, e del fatto che il sabato pomeriggio non si potrà disporre della piazza prima di sera, per permettere di fare le pulizie necessarie dopo il mercato, prima di riavere il nostro 'salotto' - ha proseguito Sebastianelli - . Sicuramente, il professor Costa, quale portavoce del sindaco e di tutti gli amministratori, oltre che assessore, come sembra chiaro da qualche tempo, avrà una risposta per tutti i cittadini!".

"Per il centro si fa tutto, cosa giusta di per sé, ma a discapito delle altre strade, degli altri cittadini. così le luminarie natalizie non arrivano oltre viale Dante, il servizio idrico si continua a pagare all'Acea invece che al Comune, come avviene in centro, e il mercato arriva 'in salotto', per rivitalizzare il commercio, come se davvero il mercato settimanale fosse la panacea dei mali del commercio cassinate, ma piazza Labriola, un tempo, quello della prima era Petrarcone, veniva negata perfino per gli eventi pubblici, perché, si diceva, sarebbe stata rovinata. E che dire del livello delle pm10? L'assessore avrà certamente considerato al mercato si va con le auto e che gli ambulanti arriveranno con grossi mezzi pesanti sul pavimento della piazza. Ah, come passa il tempo!", ha precisato Giuseppe Sebastianelli.

"Questo ritenere i cittadini e le attività commerciali oltre piazza Labriola di serie B rispetto al resto della città, considerazione che Cassino ha subito anche negli anni Settanta e Ottanta, è tipico di chi non conosce la società cassinate oltre il palazzo municipale e non ha coscienza del fatto che i cittadini, dal proprio Comune, si aspettano servizi efficaci e coinvolgimento nelle scelte politiche. Il pedigree di un politico si giudica dai fatti e la rete del gas metano in periferia voluta dall'amministrazione Di Zazzo, per esempio, è un fatto, com'è un fatto la battaglia per l'acqua pubblica iniziata ugualmente dalla stessa amministrazione Di Zazzo. E' un fatto lo sperpero di denaro che è costata la revoca del piano regolatore. Il mancato rimborso dell'Ici, tanto decantato dagli amministratori di maggioranza e che i cittadini stanno aspettando da due anni, è un fatto. Nel frattempo, hanno ricevuto il regalo di Natale, anzi di Capodanno: la scadenza della Tarsu fissata al 31 dicembre. Ed è già tempo di riconteggiare l'Imu per la prima casa, perché Cassino sarà tra i 2400 comuni d'Italia che dovranno rifare i conti, a causa di una scelta politica alquanto discutibile", ha aggiunto.

"Sul futuro del mercato lasciano forse ben sperare solo le perplessità dello stesso sindaco, che si è detto disposto a rivedere la decisione, qualora non funzionasse, anche se i cittadini si aspettano decisioni definitive, non prove tecniche di trasmissione", ha concluso Sebastianelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, un centro pieno di iniziative, periferia abbandonata denuncia Peppe Sebastianelli

FrosinoneToday è in caricamento