rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Castelli

Albano Laziale domenica 12 giugno dedica una strada al Campione di ciclismo Bruno Monti

Un doveroso e commovente omaggio ad un grande campione del ciclismo italiano di qualche anno fa: infatti la città di Albano, domenica 12 giugno (nel giorno della nascita del Campione) alle ore 11 dedicherà una strada della bella ed accogliente...

Un doveroso e commovente omaggio ad un grande campione del ciclismo italiano di qualche anno fa: infatti la città di Albano, domenica 12 giugno (nel giorno della nascita del Campione) alle ore 11 dedicherà una strada della bella ed accogliente cittadina dei Castelli Romani a Bruno Monti. Ad Albano Laziale in Corso Matteotti (di fronte al bar Sesta) ci sarà la cerimonia di scoprimento della targa in marmo per la strada intitolata a Bruno Monti, ciclista laziale azzurro di fama internazionale. Bruno Monti, nato ad Albano Laziale il 12 giugno 1930, ciclista su strada italiano è scomparso nel suo paese natio il 16 agosto 2011 all’età di 81 anni. Una lunga serie di prestigiose vittorie e piazzamenti d’onore vestendo le maglie di gloriose società dilettantistiche ( AS Roma Ciclismo ) e nei professionisti ( Arbos, Atala, Pirelli, Baltur, Lygie, Equipe Tour de France (Italia). Le vittorie e i riconoscimenti di prestigio: nella categoria Dilettanti partecipa con onore con la nazionale italiana azzurra alla XV Edizione dei Giochi Olimpici 1952 ad Helsinki (Finlandia) (Medaglia Olimpica di partecipazione Nazionale Dilettanti Strada ) completate da numerose e famose corse su strada; con la maglia della AS Roma Ciclismo conquista insieme al compagno di squadra Nello Fabbri il titolo di campione indipendenti e dilettanti; nei professionisti di rilievo fra il 1953 e 1961 ha vinto tre tappe del Giro d’Italia vestendo la maglia rosa per due tappe nel Giro d'Italia del 1953 a Vicenza e Auronzo e Azzurro della Nazionale Italiana ( 1956 ). Ha partecipato con onore e valore sportivo a due Tour de France, Giro Normandia(1 vittoria), Tour de Suisse ( 1 vittoria), Tour of Britain (2 vittorie), due famose Roma Napoli Roma vincendo cinque tappe e molteplici successi nelle gare in linea. Nel corso degli anni cinquanta conseguì numerose vittorie, tra queste vinse i due Giri dell’Emilia nel 1956 e 1957. Ottenne numerosi piazzamenti nelle classiche italiane, tra cui spicca il secondo posto al giro di Lombardia del 1957. Ed un giorno il 25 maggio 1955 si tolse una grande soddisfazione per se e per i suoi tifosi: quella di passare in maglia rosa ad Albano Laziale. Atleta completo, indomabile, battagliero, cuore generoso e animo semplice, memorabile e di notevole caratura tecnica e agonistica è stata la sua partecipazione al campionato del mondo professionisti su strada (1955 Frascati), una prestazione straordinaria che valeva il titolo mondiale. La sua azione di recupero sui fuggitivi fu lungamente applaudita dai numerosi sportivi spalmati lungo il percorso di gara. Non centrò l’obiettivo del titolo, perché dopo un incredibile recupero sui battistrada ( circa 20’ di ritardo), dovette arrendersi nella fase finale della corsa, ormai stremato per il grande e generoso dispendio di energie consumato. In gara c’era anche il campionissimo Fausto Coppi, che si impegnò molto nel leale e serrato confronto con il campione belga Okers, che nel finale di corsa riuscì a battere il gruppetto di testa e conquistare con pieno merito la maglia iridata di campione del mondo. Era l’anno 1955 a Frascati. Bruno Monti è scomparso, nel suo paese natio, il 16 agosto 2011, all’età di 81 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albano Laziale domenica 12 giugno dedica una strada al Campione di ciclismo Bruno Monti

FrosinoneToday è in caricamento