menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Albano, sequestrati 4 fucili da caccia a persone che non avevano i requisiti

La sezione amministrativa e immigrazione del commissariato di Albano, diretto dal dottor Domenico Sannino, ha iniziato dal mese di gennaio alcuni controlli specifici per il controllo delle armi in dotazione alle persone che hanno un regolare porto...

La sezione amministrativa e immigrazione del commissariato di Albano, diretto dal dottor Domenico Sannino, ha iniziato dal mese di gennaio alcuni controlli specifici per il controllo delle armi in dotazione alle persone che hanno un regolare porto o permesso di tenerle sul territorio di Albano, Pavona e Cecchina.

Solo in due settimane, sono state sequestrati quattro fucili da caccia, ancora in buono stato, che erano in possesso di persone che non avevano più i requisiti di legge. Servono certificati medici (che devono essere redatti da medici legali o strutture con medici militari), licenza di porto armi aggiornata, comunicazione di custodia all'autorità di pubblica sicurezza e altre disposizioni amministrative. Sono state trovate in casa di alcuni soggetti alcune pistole che appartenevano a persone ormai ultra ottantenni o addirittura morte, che non erano tra l'altro conservate in sicurezza dai familiari, privi di porto di armi. In un caso un vecchio fucile da caccia sovrapposto, si era arrugginito, non essendo usato da anni e il calcio e la parte in legno si erano aperti letteralmente in due. Sequestrata anche una revolver calibro 6 ad un uomo che aveva cambiato indirizzo, portando con sè l'arma, senza dare preventivo avviso agli uffici del commissariato di pubblica sicurezza di Albano. I cittadini che hanno armi e munizioni in casa non più in uso a loro familiari, sono invitati a portarle presso l'ufficio sezione amministrativa del commissariato in via Borgo Garibaldi. Altrimenti potrebbero incorrere in una pesante denuncia penale per omessa custodia di armi e detenzione illegale e abusiva . Sono partiti sempre dallo stesso ufficio i controlli contro l'immigrazione clandestina, nella zona del centro storico, dove sono state controllate numerose abitazioni sospette e identificati alcuni stranieri ora al vaglio delle indagini degli agenti. I controlli rientrano nelle recenti disposizioni del questore di Roma in ambito di massima attenzione per quanto riguarda la presenza sul territorio di immigrati clandestini e la sicurezza per detentori e cittadini, per quanto riguarda il possesso e l'uso di armi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento