menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Prostituzione

Prostituzione

Aprilia, Contrasto della prostituzione su strada il Sindaco firma l’ordinanza per il periodo invernale

Il Sindaco Antonio Terra ha firmato in data odierna l’ordinanza contingibile ed urgente per contrastare i pericoli derivanti dai comportamenti connessi con l’esercizio della prostituzione su strada o su suolo pubblico.

Il Sindaco Antonio Terra ha firmato in data odierna l'ordinanza contingibile ed urgente per contrastare i pericoli derivanti dai comportamenti connessi con l'esercizio della prostituzione su strada o su suolo pubblico.

L'atto sindacale è l'ordinanza n. 396, pubblicata sull'Albo Pretorio On Line del sito internet istituzionale www.comunediaprilia.gov.it, che ha preventivamente ricevuto dagli uffici della Prefettura di Latina il parere di conformità con i principi espressi dalla vigente normativa in materia.

L'ordinanza è in vigore a decorrere dalla data odierna (23 novembre) e fino al 31 marzo 2016. Con essa si vieta di porre in essere comportamenti diretta in maniera inequivocabile ad offrire prestazioni sessuali a pagamento a mezzo di atteggiamenti di richiamo, di invito o nell'indossare abbigliamento indecente o indecoroso in relazione ai luoghi, ovvero mostrare nudità in quanto determinano o comunque favoriscono rallentamenti e/o intralcio alla circolazione stradale e, pertanto, rappresentano un serio pericolo per il transito veicolare; si vieta altresì di chiedere informazioni, contattare o concordare prestazioni sessuali a pagamento con le persone che pongano in essere detti comportamenti; si vieta ancora di eseguire, se alla guida di veicoli, manovre pericolose o di intralcio alla circolazione e di accostarsi al margine della strada per porre in essere quanto sopra descritto.

L'ordinanza è scaturita dalle numerose e reiterate segnalazioni da parte dei cittadini sulla presenza di persone dedite all'esercizio della prostituzione e da una circostanziata ricognizione da parte della Polizia Locale sulle strade di competenza comunale maggiormente frequentate dove viene esercitato il meretricio.

La violazione dell'ordinanza comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di 400 euro, ferma restando l'eventuale applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste dalle vigenti disposizioni legislative e regolamentari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento