Aprilia, dall’incendio presso la Eco X di Pomezia esiti positivi su lattuga e scarola

Si comunica che nel pomeriggio odierno gli uffici competenti della Asl hanno informato il Sindaco di Aprilia dei risultati dei campionamenti eseguiti dopo l’incendio presso il sito industriale Eco X di Via Pontina Vecchia a Pomezia.

IMG-20170505-WA0012

Si comunica che nel pomeriggio odierno gli uffici competenti della Asl hanno informato il Sindaco di Aprilia dei risultati dei campionamenti eseguiti dopo l’incendio presso il sito industriale Eco X di Via Pontina Vecchia a Pomezia.

In relazione all’incendio divampato lo scorso venerdì 5 maggio, sono stati effettuati i campionamenti nell’area del territorio comunale di Aprilia ricadente nel raggio di 5 km (Torre Bruna/Casalazzara), così come concordato durante gli incontri coordinati dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio-Toscana.

Le matrici individuate sono state due di ortaggi a foglia larga destinati all’alimentazione umana (lattuga e scarola) e uno di erba destinata alla produzione di fieno per l’alimentazione animale. Su tali matrici sono state ricercate le seguenti sostanze: IPA (idrocarburi policiclici aromatici); PCB (policlorobifenili) e Diossine.

I dati trasmessi non hanno messo in evidenza la presenza di tali prodotti. In particolare è risultata l’assenza di idrocarburi policiclici aromatici e, relativamente ai policlorobifenili e alle Diossine, valori molto inferiori al “Livello di Azione” previsto dalle Raccomandazioni UE n. 2013/711 e n. 2014/663.

Attualmente è in corso anche il monitoraggio della produzione di latte ovino, considerato che per gli ovini è in uso il pascolo esterno diversamente che per i bovini da carne o latte, i quali sono tenuti all’interno di stalle ed alimentati con foraggi prodotti nella passata stagione.

A tale monitoraggio sono interessati anche alcuni allevamenti apriliani, pur essendo gli stessi al di fuori del raggio di 5 km.

PRENDIAMOCI CURA DELLA CITTÀ, DOMENICA 21 MAGGIO LA GIORNATA ECOLOGICA IN ZONA IN ZONA CAFFARELLI PROMOSSA DAL CONSORZIO INDUSTRIALI

Si terrà la prossima domenica 21 maggio, dalle ore 9 nella zona industriale Caffarelli di Aprilia, la manifestazione “Prendiamoci cura della Città”, giornata ecologica e di sensibilizzazione al decoro urbano, con attività di pulizia ma anche street art e pranzo per i volontari.

L’iniziativa è promossa dal CIAP, Consorzio Industriali Aprilia, con la partecipazione e il patrocinio del Comune di Aprilia e della Progetto Ambiente, nell’ambito della campagna comunitaria contro l’abbandono dei rifiuti “Let’ Clean Up Europe”. L’edizione 2017 di questa manifestazione UE, rappresenta una sorta di “pulizia di primavera” in cui tutti i partecipanti si impegnano non solo concretamente in azioni straordinarie di raccolta di rifiuti ma anche nel sensibilizzare sul problema dell’abbandono dei rifiuti.

La campagna “Let’s Clean Up Europe” è promossa contestualmente in tutta Europa, grazie al coordinamento dell’Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale (AICA) su mandato del Comitato Promotore Italiano, composto da Ministero dell’Ambiente, Federambiente, Anci, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, Aica.

Il programma della giornata ecologica apriliana prevede, dalle 9, pulizia e taglio d’erba nelle Vie del Commercio, dell’Industria, della Meccanica, delle Scienze, della Chimica, della Tecnica; pranzo per i volontari con pizza del campione del mondo Marco Degli Schiavi; dalle 14, street art con pittura dei cubi di cemento a cura di artisti locali.

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L’OMOFOBIA, L’AMMINISTRAZIONE INCONTRA L’ASSOCIAZIONE SEI COME SEI

Ricorre domani la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, ricorrenza promossa dall’Unione Europea e celebrata ogni 17 maggio dal 2004 con l’obiettivo di promuovere e coordinare eventi internazionali di sensibilizzazione e prevenzione per contrastare il fenomeno.

Per l’occasione, questa mattina, il Sindaco Antonio Terra ha ricevuto i rappresentanti provinciali dell’Associazione “SeicomeSei Onlus”, che hanno consegnato ufficialmente la “gaywave”, o bandiera rainbow, simbolo usato dal movimento liberazione omosessuale che per l’intera giornata di domani sarà esposta sulla facciata della sede municipale di Piazza Roma.

La bandiera è caratterizzata da sei strisce di colore differente, ognuno dei quali rappresenta un aspetto della simbologia new age. L’originale, realizzato nel 1978 dall’artista Gilbert Baker, è stato acquistato nel 2015 dalla Galleria d’Arte Moderna “Moma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento