Aprilia, progetto Memoria, il professor Enrico Modigliani racconta l’Olocausto agli studenti

Ha avuto luogo questa mattina, presso l’Aula Consiliare del Comune di Aprilia, un incontro promosso dagli istituti comprensivi Menotti Garibaldi e Giovanni Pascoli, in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma, nell’ambito del Progetto...

Modigliani al centro

Ha avuto luogo questa mattina, presso l’Aula Consiliare del Comune di Aprilia, un incontro promosso dagli istituti comprensivi Menotti Garibaldi e Giovanni Pascoli, in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma, nell’ambito del Progetto Memoria.

Gli studenti hanno avuto modo di conoscere direttamente la storia dell’Olocausto grazie all’eccezionale presenza del professor Enrico Modigliani. Quest’ultimo, 78enne, è membro della Comunità Ebraica di Roma e promotore del Progetto Memoria del Centro di Documentazione Ebraica, uno degli ultimi testimoni viventi del periodo tragico in cui vigevano le leggi razziali del 1938 in Italia.

In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale sono intervenuti il Sindaco di Aprilia Antonio Terra e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Barbaliscia. Il Sindaco ha ricordato come la Città di Aprilia sia stata direttamente interessata dal conflitto bellico a seguito dello Sbarco degli Alleati ad Anzio e come il centro storico sia stato interamente distrutto. Infine, ha fatto dono al professor Modigliani di un’acquaforte a tiratura limitata raffigurante la statua del Patrono San Michele, realizzata dall’artista locale Massimiliano Drisaldi.

Nell’ambito della stessa iniziativa, oggi pomeriggio alle 19 presso l’Auditorium Antonio Meucci di Via Carroceto, l’istituto comprensivo Pascoli in collaborazione con la Compagnia Teatro Finestra, il coro polifonico Liberi Cantores e il liceo Antonio Meucci, presenterà lo spettacolo “I Numeri della Memoria”, di Rita Nuti, liberamente ispirato al libro “La speranza è l’ultima a morire” di Halina Birenbaum e ai diari degli studenti che hanno partecipato alle due scorse edizioni del Viaggio della Memoria presso il campo di concentramento di Auschwitz.

TURISMO E CULTURA NUOVI MOTORI DI SVILUPPO DI IMPRESA. L’AMMINISTRAZIONE PARTECIPA ALL’ASSEMBLEA GENERALE DI CONFINDUSTRIA

Ha avuto luogo questa mattina, presso l’Auditorium Parco della Musica della capitale, l’Assemblea Generale di Confindustria, occasione in cui i vertici della confederazione degli imprenditori italiani si sono potuti confrontare direttamente con il governo nazionale, alla presenza del Capo dello Stato, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

In particolar modo, v’era grande attesa per il discorso d’insediamento del nuovo presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, neoeletto a larga maggioranza. Quest’ultimo, alla presenza dei ministri per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda e per i Beni Culturali Dario Franceschini, ha individuato nell’innovazione, nell’internazionalizzazione e della crescita delle imprese le tre direttrici da seguire nel campo della politica industriale dell’esecutivo di governo.

In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale ha partecipato l’Assessore alle Attività Produttive Vittorio Marchitti. “Abbiamo ascoltato con interesse – ha commentato quest’ultimo – come da parte del governo ci sia finalmente la consapevolezza che il turismo legato alla cultura costituisca un importante motore di sviluppo di impresa ed è nei riguardi di esso che, anche grazie al circuito Aprilia in Latium, l’Amministrazione sta muovendosi per valorizzare le risorse naturali del nostro territorio”.

SALVIAMO IL RESPIRO DELLA TERRA, I VOLONTARI DELL’ANTER INCONTRANO GLI STUDENTI IN PIAZZA ROMA

Ha preso il via questa mattina anche in Piazza Roma ad Aprilia la campagna di sensibilizzazione sulle conseguenze irreversibili dei mutamenti climatici planetari che attraverserà centinaia di comuni su tutto il territorio nazionale per i prossimi quattro giorni.

L’iniziativa, dal tema “2030: il punto di non ritorno della Terra”, è stata promossa dai volontari dell’Anter (Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili), che questa mattina hanno incontrato gli studenti di Aprilia e i cittadini interessati.

Il 2030 è l’anno che molti qualificati studi scientifici pongono quale obiettivo temporale entro il quale ridurre le emissioni inquinanti di CO2, attraverso l’utilizzo di approvvigionamento energetico alternativo e da fonti rinnovabili, per non incorrere nel rischio di allarmanti conseguenze per l’ecosistema del pianeta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo motivo l’Associazione Anter, promotrice del movimento “Salviamo il respiro della Terra”, dopo l’esperienza maturata all’interno delle scuole ha scelto le piazze d’Italia quale nuovo teatro di incontri con la cittadinanza per informare e sensibilizzare sul tema delle energie rinnovabili che possono sostituire quella prodotta da fonti altamente inquinanti per l’uomo e per l’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento