Aprilia, Valorizzazione delle aree ex Cef e Coof e dell’area di Campoverde di proprietà dell’Arsial, approvato il protocollo d’intesa

L’Amministrazione Comunale, con deliberazione di Giunta n. 211 del 12 luglio 2016, ha approvato il protocollo d’intesa che il Comune di Aprilia sottoscriverà con l’Arsial per la valorizzazione delle aree ex Cef e Coof e dell’area di proprietà...

Bper (1)

L’Amministrazione Comunale, con deliberazione di Giunta n. 211 del 12 luglio 2016, ha approvato il protocollo d’intesa che il Comune di Aprilia sottoscriverà con l’Arsial per la valorizzazione delle aree ex Cef e Coof e dell’area di proprietà della stessa Arsial in località Campoverde.

L’iniziativa, inserita in un più esteso ambito di rilancio economico e produttivo della borgata storica (che comprende anche il polo fieristico e l’ostello di Capanna Murata), parte dagli obiettivi del progetto Agri Maps, predisposto dal Comune di Aprilia in partenariato con altri enti pubblici ed aziende, per creare un polo per il turismo sostenibile ed una nuova area tecnologico-produttiva di sviluppo per le eccellenze agricole, di trasformazione agroalimentare, florovivaistiche ed enogastronomiche.

Successivamente, il Comune di Aprilia ha formalizzato la volontà di avviare un progetto di valorizzazione delle aree ex Cef e Coof e dell’area in località Campoverde di proprietà dell’Arsial. Quest’ultima ha inteso di condividere, di concerto con la Regione Lazio, le proposte di valorizzazione e di sviluppo formulate dall’Amministrazione Comunale.

Riguardo le aree di Campoverde, il Comune di Aprilia si impegna a promuovervi la realizzazione di interventi per valorizzare il polo fieristico già esistente, al fine di creare un’area di sviluppo commerciale e del territorio.

Per quanto concerne invece le aree ex Cef e Coof, l’ente comunale promuoverà un progetto di valorizzazione e promozione della produzione ortofrutticola locale ed in particolare del kiwi, prodotto tipico del territorio, che renderà possibile realizzare un polo agricolo a supporto delle realtà agroindustriali esistenti che si porrà, altresì, come polo logistico, di trasformazione agroindustriale.

“Dopo l’affidamento del polo fieristico – ha commentato l’Assessore con deleghe di competenza Vittorio Marchitti – questa è la seconda azione di recupero di Campoverde quale ottimo motore economico della Città. Il progetto per la riqualificazione del quadrante territorio si chiuderà con la definizione di Capanna Murata, la terza azione posta in essere dall’Amministrazione. Oggi assumiamo l’obiettivo di valorizzare gli immobili di proprietà di Arsial, attraverso avvisi pubblici di manifestazione di interesse per i progetti e le attività che rappresentano la vocazione originaria di Campoverde. Il pensiero, in particolare, è rivolto al settore del kiwi e alla produzione florovivaistica. In questo modo, tra l’altro, rispondiamo anche alla duplice esigenza di sottrarre siti dismessi al degrado e, a lungo termine, salvaguardare la frazione da futuri appetiti speculativi. Per l’esito positivo della nostra interlocuzione con Arsial dobbiamo ringraziare il suo Commissario, dottor Antonio Rosati, e i due Assessori regionali che hanno contribuito a rendere attuabile l’idea, prima Sonia Ricci ed oggi Carlo Hausmann”.

CARTA DI CREDITO RICARICABILE BPER PERSONALIZZATA CON L’IMMAGINE STORICA DI PIAZZA ROMA, OGGI LA PRESENTAZIONE

Questa mattina, in conferenza presso l’Aula Consiliare del Comune di Aprilia, è stata presentata ufficialmente la carta di credito ricaricabile realizzata da Bper per celebrare l’80esimo Anniversario della Fondazione della Città.

La carta è inserita nel circuito Mastercard ed è personalizzata con un’immagine del nucleo urbanistico storico di fondazione, con in primo piano la sede municipale oggi radicalmente trasformata e la torre civica crollata durante la seconda guerra mondiale.

La celebrazione della ricorrenza è anche nella tiratura limitata della carta, che vedrà l’emissione di solo ottanta tessere, una per ogni anno di Aprilia.

Alla conferenza odierna hanno preso parte i vertici territoriali della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, il Sindaco Antonio Terra, il Vice Sindaco Franco Gabriele, il Presidente del Consiglio Bruno Di Marcantonio, gli Assessori alla Cultura Francesca Barbaliscia e alle Attività Produttive Vittorio Marchitti, nonché altri rappresentanti del Consiglio Comunale.

Il Sindaco ha condiviso con i vertici della Bper alcune considerazioni sul legame tra la comunità e la Bper, ex Bpa, presente sul territorio dal 1954, che si conferma una delle realtà economiche più longeve di Aprilia e che ha sicuramente contribuito alla crescita e allo sviluppo del territorio. Nell’esprimere apprezzamento per l’iniziativa dell’istituto bancario di dedicare un’emissione di carta di credito ricaricabile all’Anniversario della Fondazione, il capo dell’Amministrazione ha poi illustrato come saranno destinate dette carte, ossia pensando in modo particolare alla popolazione giovanile che si è distinta per attività scolastiche o altro come nello sport, nell’arte, nella musica ecc.

Al termine dell’incontro, il Sindaco Antonio Terra ha fatto dono al dottor Alberto Mancinelli, Responsabile Area Territoriale Bper Aprilia, l’acquaforte “La Generosità del Ricordo” del Maestro Massimiliano Drisaldi.

GIARDINAGGIO COME ATTIVITÀ DI RISOCIALIZZAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIALE. OGGI LA CERIMONIA DI CONSEGNA DEGLI ATTESTATI

Si è tenuta questa mattina, in Aula Consiliare, l’attesa cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al corso di giardinaggio che ha visto impegnati per dieci mesi i ragazzi del DSM, con il coordinamento della cooperativa Jolly Italia.

L’iniziativa, con il patrocinio del Comune di Aprilia, ha riscosso particolare successo, non solo per gli obiettivi di risocializzazione ed integrazione sociale alla base del progetto, ma anche per l’importante contributo reso dai partecipanti per la cura di alcune aree verdi della Città, tra cui il parco della Lirica e l’aiuola di Piazza Roma, quest’ultima radicalmente trasformata in occasione dell’80esimo Anniversario della Fondazione, dove lo scorso 25 aprile è stato scoperto il piccolo monumento rievocativo del nucleo urbanistico originario di Aprilia.

Questa mattina, in rappresentanza del Comune di Aprilia, sono intervenuti il Sindaco Antonio Terra, l’Assessore ai Servizi Sociali Eva Torselli, il Consigliere Comunale Salvatore Tumeo, il dirigente del III Settore Vincenzo Cucciardi e del V settore Aristodemo Pellico e altri funzionari comunali. Hanno preso parte alla cerimonia anche il personale competente della Asl di Aprilia e la dottoressa Daniela Pezzi, Presidente della Consulta Salute Mentale della Regione Lazio.

Ai sei partecipanti del corso di giardinaggio (Antonio Bernini, Ivan Cannatelli, Antimo Femiano, Paolo Garbati, Fabrizio Primavera e Emiliano Suran) e al coordinatore della Jolly Italia Filippo Guarrasi, il Sindaco di Aprilia Antonio Terra ha fatto dono di un manufatto artigianale in terracotta, raffigurante lo stemma della Città di Aprilia, realizzato dalle detenute presso la Casa Circondariale di Latina nell’ambito del progetto artistico “Le donne di Via Aspromonte”.

Il Sindaco Antonio Terra, nell’esprimere le proprie congratulazioni ai ragazzi che hanno saputo dimostrare il loro quotidiano impegno per rendere più bella la Città di Aprilia, ha confermato la volontà dell’Amministrazione di voler proseguire questo progetto, anche grazie all’impiego della nuova serra fotovoltaica di Via Giustiniano.

DONOR BLOOD SHARING, L’AMMINISTRAZIONE STANZIA UN CONTRIBUTO ALL’AVIS PER IL PROGETTO DI INFORMATIZZAZIONE DEL PERCORSO DI DONAZIONE DEL SANGUE

L’Amministrazione Comunale ha aderito al progetto dell’Avis di Aprilia denominato “Donor Blood Sharing” allo scopo di offrire un supporto all’informatizzazione del percorso della donazione del sangue, un sistema cloud, un collegamento on line con i medici di base e lo sviluppo di una App di gestione delle donazioni.

Visto l’alto valore sociale dell’Avis, nonché l’importante opera di volontariato e solidarietà a favore della collettività che specie in queste ultime ore con la tragedia pugliese si manifesta su tutto il territorio nazionale, l’Amministrazione ha stanziato un contributo di 5000 euro per la realizzazione del progetto che garantirà un approccio moderno per una gestione più dinamica delle richieste di sangue, essenziale specie in caso di emergenza.

Il progetto Donor Blood Sharing è stato elaborato dal Presidente Emerito della sezione Avis di Aprilia in Via Fermi, Aldo Consani, e dal Vice Presidente Francesco Marchionni.

L’iniziativa ha come obiettivo il riconoscimento del donatore tramite tesserino magnetico rilasciato dall’associazione e la compilazione su schermi tattili (touch screen) del questionario di donazione che, per ragioni di riservatezza, sarà trasmesso direttamente al pc server del medico prelevatore che lo visionerà e allegherà alla cartella del donatore on line. Il progetto prevede anche il fondamentale collegamento on line con i medici di base per una gestione diretta del donatore ed un controllo maggiore del suo stato di salute, in maniera da studiare incidenze e stili di vita nella popolazione apriliana e suggerire, in relazione a ciò, screening pubblici su determinate aree di intervento sanitarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Scontro frontale in via Appia, quarantenne muore sul colpo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento