Città di Montecompatri calcio (II cat), Raspa furioso: «Col Genazzano arbitraggio inaccettabile»

Il presidente del Città di Montecompatri Tonino Raspa ha perso le staffe. Con l'atteggiamento pacato che lo contraddistingue, il numero uno biancoverde esprime concetti forti riguardo l'arbitraggio del match tra i monticiani e l'Atletico Genazzano...

generica saluto iniziale (4)

Il presidente del Città di Montecompatri Tonino Raspa ha perso le staffe. Con l'atteggiamento pacato che lo contraddistingue, il numero uno biancoverde esprime concetti forti riguardo l'arbitraggio del match tra i monticiani e l'Atletico Genazzano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Una conduzione di gara a senso unico, davvero inaccettabile: abbiamo concluso con tre espulsi (di cui uno a fine partita, ndr) e cinque ammoniti, ma tutto siamo tranne che una squadra violenta». Il massimo dirigente del Città di Montecompatri prova a spiegare l'andamento di una domenica molto nervosa. «Siamo andati sotto a causa di un calcio di rigore che c'era – racconta Raspa -, poi abbiamo recuperato sempre su un calcio di rigore segnato da Spina e sul quale probabilmente sarebbe dovuto scattare un cartellino rosso per l'autore del fallo. Inoltre il nostro Testa è stato colpito volontariamente da un giocatore ospite, ma anche in quel caso l'arbitro non ha visto l'episodio o non l'ha giudicato grave, poi nella ripresa ci ha lasciato in dieci per un secondo giallo al nostro capitano Palmioli che in realtà non aveva detto nulla e ha "inventato" la punizione da cui è scaturito il 2-1. Nel finale i ragazzi erano molto nervoso e quindi sono arrivati i "rossi" per Testa e, a gara finita, pure per Valeri. Insomma uno stillicidio». Provando a mettere da parte gli orrori arbitrali, Raspa si dice comunque soddisfatto della prestazione dei ragazzi. «Abbiamo sempre avuto il pallino del gioco in mano, l'Atletico Genazzano che è terzo in classifica ha fatto pochissimo: noi, invece, abbiamo creato tante opportunità purtroppo senza concretizzarle. Ma mi piacerebbe rivedere questa prestazione anche nelle ultime cinque gare rimanenti, sperando di non rivedere questa direzione di gara però...». Nel prossimo turno i biancoverdi faranno visita al Real Castro dei Volsci. «Una trasferta scomodissima dal punto di vista logistico, dovremo partire molto presto e ora vedremo come organizzarci. Cosa mi ricordo del prossimo avversario? Una squadra alla nostra portata, certo avremo tanti assenti tra squalifiche e infortuni considerando anche che il diffidato Ivaldi è stato ammonito e verrà squalificato, ma già domenica scorsa abbiamo registrato l'importante recupero di Verginelli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento