Colle di Fuori calcio (I cat), Spina: «Ora cambiamo passo fuori casa, in arrivo due test verità»

Il Castelverde del grande ex Mimmo Tripodi ha frenato il Colle di Fuori. Domenica scorsa è finita 0-0 la sfida tra le squadre che attualmente occupano il quinto (i castellani) e il settimo posto (i capitolini). «Una gara combattuta in cui si è...

spina esce cam derb (1)

Il Castelverde del grande ex Mimmo Tripodi ha frenato il Colle di Fuori. Domenica scorsa è finita 0-0 la sfida tra le squadre che attualmente occupano il quinto (i castellani) e il settimo posto (i capitolini). «Una gara combattuta in cui si è visto tanto agonismo – racconta l'esterno classe 1996 Daniele Spina – Nella parte finale le due squadre si sono un po' allungate anche nel tentativo di vincere la gara e ci sono state delle buone occasioni da una parte e dall'altra.

Forse nel complesso abbiamo fatto qualcosa in più, ma il pareggio è sostanzialmente giusto». Spina è stato impiegato nel ruolo di terzino sinistro, lui che ha più spesso giocato da esterno offensivo nel corso della sua giovane carriera. «In realtà quel ruolo non è un inedito per me, lo avevo già fatto qualche tempo fa – spiega Spina – Comunque mister Giovannelli me ne ha parlato durante la settimana e io mi sono messo a disposizione senza problemi, d'altronde in quella zona avevamo alcuni problemi tra infortuni e assenze varie». Il giovane esterno ex Rocca Priora ha giocato la prima parte della stagione in Seconda categoria con la maglia del Città di Montecompatri. «Tutto l'ambiente e il gruppo mi ha accolto benissimo – racconta Spina – Se pensavo di avere più spazio? Ero consapevole che, arrivando da una categoria inferiore in un gruppo già consolidato e che stava facendo molto bene, non sarebbe stato semplice. Ma il mister mi tiene in considerazione e domenica se ne è avuta la riprova». Il Colle di Fuori è quinto, ma le due seconde della classe (l'Atletico Olevano e l'Atletico Zagarolo) hanno appena tre punti in più e dunque tutti i giochi sono aperti. «La qualificazione in Coppa Lazio è alla nostra portata, ma per fare qualcosa di più dobbiamo migliorare il rendimento esterno: fuori casa abbiamo vinto solo a Castelverde alla prima di campionato ed è lì che serve il salto di qualità. All'orizzonte abbiamo due partite esterne molto complicate, prima a Genazzano contro una squadra che non è ancora tranquilla e poi a Giardinetti in una sorta di scontro diretto. Vedremo cosa accadrà in questi due match» conclude Spina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento