Genazzano, è tutto pronto per l’infiorata più lunga del mondo il 5 Luglio

La città in fermento per organizzare l’infiorata più lunga del mondo. Praticamente tutte le donne e gli uomini disponibili, sono alla ricerca di fiori, che terranno in cantina al fresco, che servono per realizzare la splendida infiorata che sarà...

1 Manifesto Infiorata 2015

La città in fermento per organizzare l’infiorata più lunga del mondo. Praticamente tutte le donne e gli uomini disponibili, sono alla ricerca di fiori, che terranno in cantina al fresco, che servono per realizzare la splendida infiorata che sarà espopsta al pubblico il 5 Luglio prossimo, che per la città di Genazzano è diventata un fiore all’occhiello, tanto che con delibera di giunta comunale ha imposto: Genazzano città d’arte e dell’infiorata al fine di dare maggiore significato a questa iniziativa che vede coinvolti tutti i cittadini della cittadina a sud di Roma che ha dato i natali a Papa Martino V ( inizio della dinastia dei Colonna).

Il turista che va alla ricerca di luoghi appartati, che testimoniano con monumenti, tesori d’arte e antiche tradizioni un passato nobile e civilissimo ed evocano un’atmosfera quasi magica, potrà trovare soddisfazione, la prima domenica di luglio, nel bellissimo borgo medievale di Genazzano, città d’arte e dell’infiorata. Itinerari artistico-culturali, percorsi enogastronomici lungo la vie del centro storico e spettacoli di intrattenimento saranno l’attrattiva collaterale all’Infiorata e alla Processione. L’Infiorata a Genazzano è moltosentita dall’intera popolazione. Le sue origini risalgono al 1883, allorché il Cardinale Vincenzo Vannutelli stabilì le prime celebrazioni con la solenne processione e pubblicò lo statuto dell’Associazione dell’Apostolato della Preghiera in onore del Sacro Cuore di Gesù. L’evento, chiara manifestazione di fede, rappresenta un notevole richiamo di fedeli e turisti.La settimana precedente la festa, ogni gruppo di infioratori provvede alla raccolta di fiorinaturali e alla successiva selezione e separazione dei petali colorati, alla loro conservazione nelle fresche cantine di tufo, al disegno delle varie immagini rappresentate. La collocazione dei fiori è effettuata spontaneamente dai ventitré rioni, tutta la notte del sabato sino alle prime ore del mattino, con grande partecipazione degli abitanti e degli stessi visitatori. Il tappeto policromo di fiori, oltre mille metri di lunghezza, si “srotola”, partendo da Piazza G. E. D’Amico, per le vie e piazze del centro storico oltre Porta Romana sino a Piazza della Repubblica, assumendo la sua variopinta fisionomia; tematiche sacre e soggetti di attualità, danno un fascino ed una suggestione del tutto particolari alle strade del centro storico. Non è un sogno e nemmeno una magia, ma una realtà che si ripete da oltre cento anni. La realizzazione dell’infiorata più grande del mondo, “the largestflowerpetalcarpet”, esclusivamente con petali di fiori freschi, (certificata dal Guinness World Records di Londra nel 2012: mq. 1642,57 continuativi), oltre all’orgoglio nel vedere riconosciuto il valore storico e culturale dell’infiorata come un’eccellenza del Paese, ha accostato Genazzano a Gerano, sede dell’infiorata più antica e a Genzano sede di quella più conosciuta. Le Poste Italiane, nel 2013, hanno emesso un annullo postale speciale in ricordo del Guinness World Records(Infiorata 2012).Il Comune di Genazzano con delibera della Giunta Comunale n. 16 del 5 febbraio 2015 ha stabilito che tutti i documenti ufficiali dell’Amministrazione Comunale dovranno riportare, oltre allo stemma, la seguente dicitura: ”Comune di Genazzano – Cittàd’Arte e dell’Infiorata“.

PROCESSIONE DEL SACRO CUORE

La Processione, nata come festa parrocchiale della chiesa di San Paolo Apostolo, onora ogni anno il Sacro Cuore di Gesù. Le sue origini, connesse all’Infiorata, risalgono al 1883, allorché il Cardinale Vincenzo Vannutelli (nato a Genazzano il 5 dicembre 1836e morto il 9 luglio 1930, fu elevato al rango di cardinale da Papa Leone XIII nel concistoro del 23 giugno 1890 e fu vescovo di Palestrina dal 1900 al 1930) stabilì le prime celebrazioni con la solenne processione e pubblicò lo statuto dell’Associazione dell’Apostolato della Preghiera in onore del Sacro Cuore di Gesù. Alcuni documenti attestano anche che una grande cappella dedicata al Sacro Cuore di Gesù fu costruita già nel 1829. La Processione del Sacro Cuore è unica nel suo genere. Il Santissimo Sacramento viene portato in modo solenne e accompagnato da oltre 400 figuranti in costume che rievocano il Vecchio ed il Nuovo Testamento e la Storia della Chiesa. Il corteo, intervallato da misteri, promesse, crocifissi, lampioncini ed arazzi sacri è seguito dalla Banda Musicale Comunale “L. Gardini” di Genazzano. La processione sfila sul tappeto floreale, realizzato dai Rioni Storici,partendo da Piazza G. E. D’Amico alle ore 18.00,sino all’esterno di Porta Romana, tornando poi sotto il portale della Chiesa di S. Paolo. La sacra rappresentazione richiede un’accurata preparazione, che va dalla ricerca del tipo di stoffa da usare per i costumi, al reperimento di svariati materiali ed accessori da utilizzare come ornamenti.Circa un mese prima della festa sono assegnate le parti da rappresentare. Compito che ha svolto con cura per oltre cinquant’anni Lina Tanzi e successivamente Olimpia Romano e Marina De Matti, attuali membri dell’Associazione Infiorata e Processione Sacro Cuore. Una continuità alla celebrazione religiosa hanno dato i parroci succedutisi nella Chiesa di S. Paolo: Don Serafino De Bellis, Don Luigi Lucidi, Don Antonio Sbardella, Don Luciano Sgualdi, Don Marcello Schiavella e Don KamererAleksandar (Don Alessandro), parroco dal settembre 2012. 2 Programma Infiorata 2015

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento