Castelli

Genzano, coltivavano droga nel bosco. Presi due fratelli del posto

Un terreno agricolo con alta vegetazione, vicino ad un torrente, con ottimale irrigazione e con perfetta esposizione climatica.

Un terreno agricolo con alta vegetazione, vicino ad un torrente, con ottimale irrigazione e con perfetta esposizione climatica.

E' il luogo dove ieri gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Genzano hanno trovato e sequestrato 15 piante di marijuana. Denunciati i responsabili.

E' stato l'"occhio" attento degli agenti della pattuglia serale ad accorgersi della particolare attività effettuata in un luogo al confine con la zona urbana; nella circostanza i poliziotti durante il consueto servizio di controllo del territorio hanno notato, nonostante il buio, dei movimenti in un terreno boschivo.

Dalle successive verifiche la scoperta: numerose piante di marijuana la cui già avanzata germogliazione era stata favorita dall'occultamento nella folta vegetazione.

Gli investigatori - dopo accertamenti - sono riusciti ad individuare i responsabili dell'illegale piantagione; due fratelli di Genzano di 30 e 35 anni, i quali nelle loro rispettive abitazioni custodivano anche tutto il materiale idoneo per la produzione e per il confezionamento della sostanza stupefacente. Per entrambi è scattata la denuncia a piede libero.

Dagli accertamenti di laboratorio è emerso che complessivamente dalla marijuana sequestrata sarebbe stato possibile ricavare circa 1.200 dosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genzano, coltivavano droga nel bosco. Presi due fratelli del posto

FrosinoneToday è in caricamento