menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genzano, Gabbarini; in arrivo nei prossimi giorni 36 richiedenti asilo politico

Da diversi mesi si susseguono e rincorrono in città voci sul presunto arrivo a Genzano di centinaia (secondo alcuni migliaia) di immigrati. “Non ci risulta – ha detto il Sindaco Flavio Gabbarini –  che Genzano dovrà accogliere

Da diversi mesi si susseguono e rincorrono in città voci sul presunto arrivo a Genzano di centinaia (secondo alcuni migliaia) di immigrati. "Non ci risulta - ha detto il Sindaco Flavio Gabbarini - che Genzano dovrà accogliere

centinaia di richiedenti asilo né tantomeno che questi saranno alloggiati presso l'ex hotel Primus, come alcuni riferiscono. La situazione è molto diversa da come viene descritta e proprio la scorsa settimana abbiamo ricevuto dal Prefetto una nota nella quale si chiedeva di individuare soluzioni alloggiative per l'accoglienza di un numero di ospiti pari allo 0,15% della popolazione anagrafica, in un'ottica di maggior coinvolgimento degli Enti locali, come auspicato anche dalla circolare del Ministero dell'interno del 4 maggio scorso. Sulla base della programmazione effettuata dalla Prefettura, quindi, Genzano dovrà ospitare 36 richiedenti asilo, anche se attualmente non sono ancora stati stabiliti i tempi e le modalità di accoglienza; allo stesso modo, al fine di assicurare una dignitosa accoglienza temporanea alle tante persone in fuga da situazioni di guerra o persecuzione, tutti i comuni della provincia di Roma dovranno attrezzarsi ed individuare idonee soluzioni: Albano, ad esempio, ospiterà 61 richiedenti asilo, Velletri 79, Ariccia 29 e Lanuvio 20, per un totale di 1481 richiedenti asilo nell'intero territorio provinciale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento