Genzano, il comune convoca la ditta della mensa scolastica ed il servizio torna regolare

“Abbiamo chiesto alla società di non sospendere i pasti, ma non possiamo non prendere atto di una situazione di morosità molto elevata. Chi pensa di fare il furbo va perseguito”

Genzano pano

“Abbiamo chiesto alla società di non sospendere i pasti, ma non possiamo non prendere atto di una situazione di morosità molto elevata. Chi pensa di fare il furbo va perseguito”

Il Sindaco di Genzano di Roma Flavio Gabbarini ha incontrato questa mattina i dirigenti di Itaca Ristorazione, la ditta che gestisce il servizio di refezione nelle scuole di Genzano. Come già lamentato a fine novembre, la società ha confermato il perdurare di molti casi di morosità che sta mettendo in seria difficoltà la corretta erogazione del servizio.

“Abbiamo richiesto alla ditta di continuare ad erogare il servizio senza sospendere i pasti agli studenti: i bambini vanno tutelati e non discriminati, in quanto non hanno alcuna responsabilità. Certo è – ha detto il Sindaco Flavio Gabbarini – che non possiamo non prendere atto di una situazione di morosità molto elevata, nonostante il grande impegno del nostro Comune nell’esentare dal pagamento dei pasti le famiglie che si trovano effettivamente in uno stato di difficoltà. Il problema – ha proseguito il Sindaco – è che la maggior parte delle persone che non paga la mensa scolastica da ormai circa due mesi, o in alcuni casi anche da molto più tempo, non ha mai presentato richiesta di esenzione o riduzione al Comune, né è conosciuta dai nostri Servizi sociali. I diritti dei bambini vanno tutelati ma per garantire il pasto ai nostri studenti è necessario perseguire chi non paga e, in particolare, chi pensa di fare il furbo e di restare impunito”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stanno già partendo, infatti, i procedimenti da parte della ditta nei confronti dei morosi: “è proprio per questo – ha concluso il Sindaco – ma anche per garantire il regolare funzionamento del servizio che torniamo ad invitare i genitori a regolarizzare la propria posizione oppure, in caso di effettivo disagio, a recarsi presso gli uffici comunali dei servizi sociali per valutare l’eventualità dell’esonero dal pagamento della mensa o della sua riduzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento