Genzano, picchia la madre per i soldi. Arrestato un 35enne di Lanuvio

Nel corso del primo pomeriggio di martedì gli uomini del Commissariato di Genzano hanno arrestato M.F. 35enne di Lanuvio per i reati di violenza privata, estorsione e lesioni dolose gravi nei confronti della madre con lui convivente, 72enne...

Nel corso del primo pomeriggio di martedì gli uomini del Commissariato di Genzano hanno arrestato M.F. 35enne di Lanuvio per i reati di violenza privata, estorsione e lesioni dolose gravi nei confronti della madre con lui convivente, 72enne, invalida civile totale, di recente colpita da attacchi cardiaci.

L’uomo la sera precedente, dopo aver gravemente minacciato la donna per farsi consegnare la tessera postamat per prelevare denaro contante, l'ha malmenata fino a farle perdere i sensi, provocandole, tra l'altro, fratture alle ossa nasali.

Al suo ritorno il figlio ha continuato a tenere sotto pressione psicologica e fisica la madre, brandendo verso di lei un machete.

Il giorno successivo l'altro figlio, pur trovandosi lontano da casa, avendo sentore della situazione creatasi, si è rivolto alla Polizia.

Gli uomini diretti dal dott. Marco Messina si sono immediatamente attivati andando in casa dell’anziana donna, per porre fine ai soprusi e alle violenze del figlio.

Gli agenti hanno sequestrato il machete, usato per minacciare la donna, e la riproduzione di un'arma da sparo, sempre nella disponibilità di M.F.

La vittima è stata così soccorsa e il figlio, che ha alcuni precedenti di polizia per reati contro la persona, è stato arrestato e accompagnato nel carcere di Velletri a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento