Grottaferrata, grande successo per il carnevale

Il bilancio del Carnevale grottaferratese 2016 a conclusione delle due giornate con la sfilata dei Carri su Corso del Popolo e la festa a piazzale S. Nilo. In tantissimi sono accorsi per i cortei ed il Rito di Re Carnevale. Il Sindaco FONTANA...

Il bilancio del Carnevale grottaferratese 2016 a conclusione delle due giornate con la sfilata dei Carri su Corso del Popolo e la festa a piazzale S. Nilo. In tantissimi sono accorsi per i cortei ed il Rito di Re Carnevale. Il Sindaco FONTANA esprime soddisfazione per la riuscita dell’evento.

Grande successo anche per l’edizione 2016 del Carnevale grottaferratese: le due giornate di domenica 7 e martedì 9 febbraio hanno visto una grande partecipazione di folla, nonostante il clima invernale ed il maltempo incombente. Moltissime le Famiglie in maschera, per la soddisfazione ed il divertimento dei tanti bambini presenti.

L’eccellente risultato è frutto dell’impegno congiunto tra l’Amministrazione comunale, nello specifico l’Assessore con delega alle Tradizioni Michela PALOZZI, i Cittadini dei diversi Rioni e le Scuole, la cui adesione è stata fondamentale per la riuscita delle iniziative svolte.

Gli eventi del 7 febbraio

Si è iniziato al mattino, a Poggio Tulliano, con il Ballo delle Princesse che ha allietato i bambini intervenuti: sono state allestite scenografie, con carrozze e castelli ispirati al mondo Disney, dove gruppi mascherati a tema hanno intrattenuto i presenti in un clima di spensierata allegria. Le canzoni, i balli, i coriandoli e le stelle filanti: così è ufficialmente iniziato il Carnevale grottaferratese 2016.

Nel pomeriggio, alle 14.30, Valle Violata ha visto l’emozionante arrivo dei Carri, per un lungo corteo diretto al Centro cittadino. Il lavoro svolto dai promotori si è concretizzato in rappresentazioni tematiche corali, a partire dalla Carica dei 101, proposto dal laborioso quartiere di Valle Violata, capitanata dal Consigliere comunale Luigi SPALLETTA, fino al gruppo di Peter Pan di Via Quattrucci. Non sono mancate le Principesse, da Biancaneve a Frozen, e neppure i simpatici mostri di fiabe e film, nell’infaticabile gruppo di Poggio Tulliano. Spazio anche alla storia criptense, con la curata rievocazione dedicata ai Briganti, che hanno ricostruito le atmosfere rurali dell’Ottocento con tanto di costumi tipici e covone al seguito. Presenti numerosi anche gli alunni delle scuole grottaferratesi: hanno aderito l’Istituto Comprensivo San Nilo e l’Istituto Virgo Fidelis, l’Istituto Angelo Braschi e la Scuola materna “La Filastrocca”, quest’ultima presente con il gruppo dei Barbapapà.

Meraviglia ha suscitato il costume da “Dragone”, realizzato sotto la direzione del Maestro Mario RONCACCIA e formato da tanti Cittadini volontari molti dei quali appartenenti al Sodalizio “Ce Steva ‘na Vota”. Una rappresentazione di pregevole livello, tanto da essere annoverata tra le migliori maschere dei carnevali castellani di quest’anno, così come riportato in alcune locali testate giornalistiche. Laperformance, scelta in concomitanza con il capodanno cinese, ha portato sulla scena con esito positivo le suggestive atmosfere orientali.

Altra menzione speciale per i Clown, inconfondibili tra la folla.

Ad aprire il corteo il gruppo dei Pulcinella a piedi, accompagnato dal proprio Carro, con un ospite d’eccezione: il Sindaco Giampiero FONTANA, che con energia e simpatia si è mescolato anche quest’anno tra i propri Concittadini per gli oltre quattro chilometri del percorso, da Via Montesanto a Viale San Nilo. Presente in testa al corteo anche Paolo VINCIGUERRA, figlio e nipote degli indimenticabili Dante e Ruggero, artefici degli spettacolari passati Carnevali dei Ragazzi.

La parata ha raggiunto infine Piazza Cavour, inondata di musica e maschere, mentre coloratissimi artisti di strada, staff dell’Asilo Peter Pan, facevano volteggiare birilli e lanciavano immense bolle di sapone tra lo stupore dei più piccoli.

Qui il Sindaco, l’Assessore PALOZZI ed il Consigliere SPALLETTA, insieme al Presidente dell’Associazione Commercianti Angelo MECOZZI, hanno consegnato due Targhe. La prima dedicata alla Maschera più Bella, interpretata da Elisabetta STEFANO nelle vesti di un’esuberante quanto somigliante Crudelia Demon, presente sul carro della Carica dei 101. La seconda, dedicata alla memoria del compianto Enrico CAPOLEI, Cittadino di Grottaferrata distintosi per il suo grande impegno, civile, sociale e culturale, scomparso pochi giorni prima del Carnevale a cui ha tanto contributo, nonché Presidente dell’Associazione Garibaldini d’Italia ed apprezzato scrittore e promotore di indimenticabili manifestazioni. Il figlio Paolo CAPOLEI ha ritirato la targa tra la forte commozione dei presenti.

Nel frattempo, è stato possibile visitare la mostra fotografica “Sembra Ieri… Il Carnevale a Grottaferrata nel corso degli anni”, allestita dall’Associazione Grottaferrata Vera: una raccolta di immagini storiche tratte dalle passate edizioni del Carnevale. Per l’occasione è stato realizzato anche un video, a cura di Eugenio ePaolo VINCIGUERRA, con le foto più rappresentative del passato.

Nel pomeriggio di domenica 7 febbraio si è tenuto anche un Torneo di Calcio in maschera presso il Campo Sportivo comunale, organizzato dall’AS.D. Vivace.

Martedì Grasso

E grande successo ha riscontrato anche il Corteo del 9 febbraio, con la seconda sfilata di Carri e Maschere da Piazza De Gasperi, lungo Corso del Popolo e sino a piazzale San Nilo. Per due volte, i Carri hanno invaso il Centro cittadino trascinando una grande folla di persone: non è mancata, come già avvenuto domenica 7, la musica e tantomeno la voglia divertirsi, a dispetto del freddo invernale. Particolarmente apprezzati i costumi basati sui modelli realizzati da Antonella ZARATTI e quelli basati sui cartamodelli forniti daSamantha RICCELLI e che ha fornito i modelli per il confezionamento degli abiti.

Il Sindaco FONTANA, sempre insieme a Paolo VINCIGUERRA, ha guidato il corteo fino a piazzale San Nilo dove, in un clima di grande partecipazione, la Cittadinanza ha assistito al rito del Rogo di Re Carnevale: il gruppo dei Pulcinella ha danzato attorno al tradizionale falò della maschera, realizzata dall’artista artigianoBruno COCCIOLO, simbolo del Carnevale che giunge alla sua conclusione e che lascia il posto alle feste degli anni a venire.

Un’altra edizione del Carnevale grottaferratese, dunque, che ha saputo coinvolgere, unire e sorprendere la Cittadinanza, in due giornate di festa colorate ed allegre. Risultati che si devono anche al fondamentale lavoro dell’Associazione Commercianti, della Pro Loco, della Polizia Locale, dei Carabinieri, della Protezione Civile, della Croce Rossa, delle Associazioni coinvolte e di quant’altri hanno collaborato alla brillante riuscita dell’evento, come Antonella SPALLETTA, Angelo MECOZZI e tutti coloro che hanno messo a disposizione camion e mezzi per l’allestimento dei Carri, in particolare i sigg. FRITTELLA, RONCACCIA, QUITADAMO eSPALLETTA. A loro si aggiungono le locali attività commerciali che hanno offerto i tanti dolciumi distribuiti nelle due date, come la Pasticceria Loppa, la Dolceria Peppa, la Paninoteca Lele, Eden Caffè, la Caffetteria di Poggio Tulliano, A Bottega do’ Pa’ e il Granforno Zoffoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento