menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marino, ancora fermi i lavori per il nuovo cimitero in località Mazzamagna

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Del nuovo cimitero di Mazzamagna non v’è traccia, però si incominciano a vedere, ben nascosti tra le determine dirigenziali, gli inizi di costosi contenziosi legali che peseranno sulle casse comunali. L’ennesima...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: "Del nuovo cimitero di Mazzamagna non v'è traccia, però si incominciano a vedere, ben nascosti tra le determine dirigenziali, gli inizi di costosi contenziosi legali che peseranno sulle casse comunali. L'ennesima costosissima cattedrale nel deserto, senza nemmeno la cattedrale.

Dal Sindaco Silvagni arrivano solo tanti proclami, nessuna credibile risposta alle emergenze della collettività e ai dubbi sul progetto e, in prospettiva, tanti costi a carico dei Marinesi. Da parte nostra come opposizione proseguiremo nel pretendere chiarezza sull'intero contenuto del project financing e sui nascenti contenziosi legali."

"Spiace dire: avevamo ragione noi. Sul tema del nuovo Cimitero Comunale da realizzare in località Mazzamagna - dichiarano i Capi Gruppo di opposizione Colizza, Di Giulio e Tammaro - l'Amministrazione guidata dal Sindaco Silvagni è ancora chiusa nel più totale silenzio.

All'emergenza loculi - creata dalla loro cattiva amministrazione - è stata costretta a dare risposta con l'ampliamento del vecchio cimitero di Marino centro approvando in Consiglio comunale un progetto definitivo che sembra essere, ad oggi, privo di copertura finanziaria; questa dovrebbe essere infatti assicurata da una massiccia quanto improbabile pre-vendita su carta che però temiamo non riuscirà a rastrellare entro il prossimo 31 dicembre ben ?1.560.000. Sul nuovo cimitero di Mazzamagna, previsto nelle vicinanze del Gotto d'Oro, nessuna novità trapela da Palazzo Colonna.

Purtroppo siamo noi a dover pubblicizzare un fatto nuovo, ovvero l'arrivo al protocollo comunale di un decreto ingiuntivo con il quale la società proponente il project reclama pagamenti dovuti per circa 700.000,00 euro. E questo temiamo sia solo l'inizio di contenziosi ben più pesanti per un opera pubblica imponente (il valore complessivo sfiora i 25.000.000,00 di euro) che le precedenti Amministrazioni di centro-destra a guida Palozzi anni addietro avevano rivendicato pubblicamente di poter realizzare a costo zero. Adesso appare sempre più chiaro come l'ex Sindaco, dopo aver interrotto con largo anticipo la consiliatura 2011/2016 per la sua personale opzione per la Regione Lazio, insieme alla fascia tricolore abbia consegnato a Silvagni anche la "polpetta avvelenata" del 'dossier Mazzamagna'. Questo contenzioso - prima ancora di mettere la prima pietra - incombe come un macigno sulle casse comunali. Quel che è ancora più grave è che l'attuale Amministrazione ha tentato di nascondere il contenzioso ormai già in corso e venuto alla luce solo spulciando le Determinazioni Dirigenziali. Tutto ciò temiamo sia il frutto dei ritardi e degli errori delle due precedenti amministrazioni Palozzi cui si aggiunge l'inerzia dell'attuale. Il 9 ottobre 2013 infatti è stata sottoscritta la Convenzione con le imprese vincitrici dell'appalto in project financing che costituisce il passaggio fondamentale per posare la prima pietra dell'opera, ma l'Amministrazione Silvagni non azzarda alcuna ipotesi sui tempi d'apertura del maxi cantiere né rende pubbliche le ragioni dei ritardi. Ad una prima lettura del contratto stipulato con le imprese vincitrici è già chiaro che i prezzi dei fornetti realizzati dai privati saranno molto costosi. A questo si aggiungano le molteplici possibilità che la Convenzione offre ai vincitori della gara di rivedere le condizioni e, in corso d'opera, di far lievitare ulteriormente i costi.

Da parte nostra non rinunceremo a pretendere chiarezza sul contenuto del contratto di project financing e ad assicurare la corretta e tempestiva informazione alla cittadinanza". I Capi Gruppo di opposizione:

Carlo Colizza

Movimento 5 Stelle

Eleonora Di Giulio

Unione di Centro Sinistra

Adolfo Tammaro

Movimento per il Cambiamento

Un'altra Marino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento