menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
erba 2

erba 2

Marino, Carolina Erba star di un incontro con circa 150 bambini della scuola primaria "Anna Frank" di Frattocchie

Domande a raffica, applausi, foto ricordo, autografi. E la sensazione di aver vissuto una giornata particolare con una campionessa che non si è risparmiata, portando alla scuola primaria "Anna Frank" di Frattocchie, a Marino (Rm), tutta la sua...

Domande a raffica, applausi, foto ricordo, autografi. E la sensazione di aver vissuto una giornata particolare con una campionessa che non si è risparmiata, portando alla scuola primaria "Anna Frank" di Frattocchie, a Marino (Rm), tutta la sua simpatia e competenza.

Carolina Erba, 32 anni, nativa di Busto Arsizio e trapiantata ai Castelli per "diventare ancora più forte" a Frascati, è stata la star di un incontro con circa 150 bambini, che hanno potuto toccare con mano un fioretto, capire il funzionamento della maschera, ascoltare i racconti di una carriera ricca di soddisfazioni. "Sono venuta nel Lazio per crescere come atleta ed ho anche trovato un fidanzato", ha ricordato la lombarda delle Fiamme Gialle, compagna di un altro big della pedana come Valerio Aspromonte. Vincitrice nel 2013 dell'oro a squadre ai Mondiali di Budapest e agli Europei di Zagabria, bronzo sempre con il team ai Giochi Europei di Baku 2015 e, nell'individuale, ai Giochi del Mediterraneo di Mersin 2013, l'allieva di Fabio Galli non si è fatta 'intimidire' dalla spontaneità della platea, entrando in empatia con i bambini che hanno affollato il teatro della parrocchia "San Giuseppe" di Frattocchie, messo a disposizione dal parroco Don Felipe Gil Canaveral. "Prima di iniziare un assalto sono sempre nervosa perché voglio vincere - ha spiegato la Erba, bronzo individuale e a squadre agli Assoluti del 2013 - Ho cominciato questo sport per caso. Avevo iniziato a praticare ginnastica artistica, poi sono entrata in una palestra per seguire un corso di scherma e non ne sono più uscita... Crescendo, grazie anche alle Fiamme Gialle, ho potuto girare il mondo e togliermi tante soddisfazioni". L'incontro, organizzato con il sostegno della preside dell'Istituto Comprensivo "Primo Levi" Francesca Toscano e della vice-preside e responsabile di plesso Lina Furfaro, e con la collaborazione tecnica di Luciano Mercuri, si è chiuso con un 'assalto' all'azzurra per l'autografo di rito. A 'luci spente', Carolina Erba ha poi parlato degli imminenti Giochi di Rio 2016: "Dalle Olimpiadi ci si aspetta sempre tanto dalla scherma italiana. Nel fioretto femminile mi attendo due medaglie azzurre su due, nel maschile la squadra ha buone prospettive di podio e anche nell'individuale si potrebbe raccogliere qualcosa. Chi vincerà l'oro? Dico Arianna Errigo - ha concluso la finanziera varesina - mentre tra i maschi Garozzo ha buone possibilità di medaglia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento