menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marino, la maggioranza si difende sull'inchiesta Burger King; nessun danno erariale

In relazione agli articoli di stampa comparsi in data 26 e 27 luglio su alcune testate cartacee e on line relativamente a ulteriori sviluppi della cosiddetta “inchista Burger King”, corre l’obbligo all’Amministrazione comunale di Marino di...

In relazione agli articoli di stampa comparsi in data 26 e 27 luglio su alcune testate cartacee e on line relativamente a ulteriori sviluppi della cosiddetta "inchista Burger King", corre l'obbligo all'Amministrazione comunale di Marino di formulare alcune ulteriori precisazioni in aggiunta ad altre già precedentemente fornite.

In particolare, dai suddetti articoli di stampa, tornano ad emergere allusioni relative al possibile collegamento tra l'inchiesta in corso presso la Procura di Velletri e la richiesta d'atti operata dalla Corte dei Conti.

All'Ente comune di Marino ad oggi non risulta alcuna connessione - che peraltro sarebbe molto improbabile - tra le due azioni, trattandosi dell'accertamento di fatti e competenze del tutto distinti e in nulla sovrapponibili.

Detto ciò, in relazione agli accertamenti della Corte dei Conti si torna a precisare che, ad oggi, nessun danno erariale è stato contestato.

Altresì è stato chiesto - come già precedentemente comunicato da questo Ufficio - un elenco di incarichi tecnici senza alcun riferimento a eventuali danni. A riprova di ciò c'è l'atto inviato ai dirigenti senza alcuna contestazione correlata.

In tal senso non è da escludere che il vicesindaco, in rappresentanza degli interessi dell'Ente comunale, voglia chiedere un supplemento di istruttoria.

Atto preceduto dall'azione di alcuni tra i dirigenti comunali che dell'istruttoria in oggetto hanno richiesto la revisione complessiva.

Tutte le altre informazioni relative ai tempi massimi di sospensione del sindaco ( che sono diciotto mesi, non sei secondo la Legge Severino), all'eventuale scioglimento e commissariamento del Comune più o meno prossimo, o al numero di indagati (una ventina tra tecnici e politici di Palazzo Colonna, sempre secondo talune fonti giornalistiche) sono da considerarsi ad oggi del tutto prive di fondamento non essendovi alcun riscontro in termini di atti regolarmente notificati agli eventuali interessati.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento