Castelli

Monte Compatri, lunedì il Comune ricorda i martiri delle Foibe

Il 10 Febbraio l’Italia ricorda i martiri delle Foibe ovvero gli eccidi ai danni della popolazione italiana del Friuli Venezia Giulia e della Dalmazia avvenuti durante la Seconda Guerra Mondiale e nell'immediato dopoguerra. Il nome deriva dai...

Il 10 Febbraio l'Italia ricorda i martiri delle Foibe ovvero gli eccidi ai danni della popolazione italiana del Friuli Venezia Giulia e della Dalmazia avvenuti durante la Seconda Guerra Mondiale e nell'immediato dopoguerra. Il nome deriva dai grandi inghiottitoi carsici dove furono gettati i corpi delle vittime (in Friuli Venezia Giulia sono chiamati, appunto, "foibe")."Un eccidio che tocca tutti noi e che per troppo tempo abbiamo gettato nel silenzio - spiega il primo cittadino Marco De Carolis. - Alcuni studi storici ci parlano di circa diecimila vittime: oggi, 10 Febbraio, abbiamo il diritto di non tacere e di assumerci tutti la responsabilità dell'aver negato o teso ad ignorare. Voglio, per questo, parlare alle nuove generazioni affinché si fermino pochi minuti nell'approfondimento di questa immane tragedia che ha colpiti esuli italiani. La Politica deve veicolare il messaggio di un processo di collaborazione con tutti i popoli europei basato sulla fiducia, sulla libertà e sulla collaborazione. Solo così potremo crescere come Nazione e come Europa. Nella giornata del ricordo, 10 Febbraio 2014, la Comunità di Monte Compatri è vicina all'Associazione Nazionale Dalmata e alle famiglie delle vittime delle Foibe".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Compatri, lunedì il Comune ricorda i martiri delle Foibe

FrosinoneToday è in caricamento